TURISMO: IN ALTO ADIGE 130 MILIONI DI PASSEGGERI SULLE FUNIVIE

Pubblicato il 15 Giugno 2010 7:57 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2010 15:46

Più di 130 milioni di passeggeri trasportati durante l’ultima stagione invernale ed un fatturato annuo di circa 250 milioni di euro: è il bilancio delle imprese funiviarie dell’Alto Adige presentato in occasione dell’assemblea dell’associazione di categoria.

“Nonostante la crisi economica mondiale, nella maggioranza delle aree sciistiche altoatesine è stato raggiunto l’ottimo risultato della stagione invernale 2008/2009 che viene considerata una delle migliori”, ha osservato il presidente dell’Associazione esercenti funiviari dell’Alto Adige, Siegfried Pichler. Le imprese funiviarie richiamano, però, l’attenzione anche sui continui aumenti dei costi.

Negli impianti a fune, di innevamento e nelle altre infrastrutture si sono investiti mediamente, negli ultimi anni, oltre 50 milioni di euro l’anno. “Un enorme problema per gli esercenti funiviari – ha detto Pichler – è rappresentato dal costo dell’energia che costituisce di anno in anno una voce percentualmente sempre più consistente, essendo necessaria sia per l’esercizio degli impianti funiviari, sia per l’innevamento programmato, sia per la preparazione delle piste”.