TURISMO: STELLE E PIANETI, ASIAGO SVELA I SEGRETI DEL COSMO

Pubblicato il 16 Giugno 2010 8:00 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2010 16:13

Un’estate alla scoperta di stelle, astri, comete, costellazioni e pianeti, i cui segreti saranno svelati nelle sedi di Asiago (Vicenza) dell’Osservatorio Astronomico di Padova. Proprio l’Altopiano montano dei Sette Comuni, favorito dai 1.000 metri d’altitudine e da un bassissimo tasso di inquinamento luminoso e atmosferico, rappresenta il luogo ideale per conoscere le ultime scoperte dell’astronomia.

Per oltre due mesi, da fine giugno a inizio settembre è previsto un ricco programma di visite, appuntamenti e conferenze con i maggiori astronomi italiani, nel corso dei quali si potranno ammirare immagini e proiezioni inedite, frutto dei più recenti studi scientifici sull’universo.

Le osservazioni dal vivo, per buona parte in orario serale, si terranno all’osservatorio in località Pennar, dove sono custoditi il telescopio Galileo (installato negli Anni Cinquanta e a quel tempo il maggiore in Europa, con il suo specchio primario del diametro di 122 cm) e due grandi telescopi di tipo Schmidt. Nell’altro sito asiaghese, in località Ekar, si trova invece il telescopio Copernico da 182 cm, anche questo considerato uno degli strumenti più moderni e sofisticati a livello internazionale.

“La scorsa estate – spiega Roberto Rigoni, assessore al turismo e vicesindaco del comune di Asiago – sono stati organizzati una serie di eventi in concomitanza con il “2009 Anno internazionale dell’astronomia”. Il grande successo di pubblico e la partecipazione massiccia a tutti gli eventi ci hanno convinto ad allestire quest’anno, con il Dipartimento di Astronomia dell’Università di Padova, un programma ancora più intenso e ricco di eventi. Abbiamo notato che questi appuntamenti non sono seguiti solo da un pubblico adulto, ma anche da giovani e ragazzi, questi ultimi capaci spesso di convincere i loro genitori ad accompagnarli nelle serate dedicate alle visioni dal vivo”.

La manifestazione clou dell’estate è la “Notte Nera”, in programma il 21 agosto, evento unico e singolare, che con la chiusura per alcune ore di tutte le luci e delle insegne del centro città, permetterà l’utilizzo di una serie di strumentazioni e telescopi nelle piazze di Asiago con docenti universitari della facoltà di astronomia a di scienziati nelle vesti di relatori.