Viaggi e turismo

TURISMO: FEDERALBERGHI; IN 6 MESI CRESCITA ZERO, -3% OCCUPATI

Sebbene il mese di giugno segni un aumento dell’1,3% dei pernottamenti alberghieri, il primo semestre dell’anno si e’ chiuso a crescita zero e questo dato dimostra che il turismo italiano non e’ fuori dalla crisi. ”Il primo semestre del 2010 – rileva il Presidente di Federalberghi, Bernabo’ Bocca – segna un indice a crescita zero senza aumenti ne’ decrementi, a dimostrazione di una situazione economicamente ancora in crisi”. ”La situazione di stagnazione – aggiunge Bocca – trova tuttavia delle ulteriori e significative punte di criticita’ nelle voci tariffe e fatturati e nella componente forza di lavoro”.

”Dai dati ufficiali dell’Istat, infatti, emerge in modo inequivocabile che le tariffe alberghiere da gennaio a maggio sono diminuite a livello nazionale dell’1% (a fronte di un tasso di inflazione dell’1,3%) e l’occupazione dei nostri dipendenti ha subito da gennaio a giugno una perdita complessiva del 3%”. ”Il risultato – prosegue il Presidente degli Albergatori italiani – ci porta a denunciare, pur in un contesto di maggior competitivita’ tariffaria dell’offerta, un calo attorno almeno al 5-7% dei fatturati delle imprese, costrette peraltro ad espellere non solo lavoratori a tempo determinato (-2% da gennaio a giugno) ma anche quelli a tempo indeterminato (-3,7% da gennaio a giugno) per abbattere i sempre piu’ crescenti costi d’esercizio”.

To Top