Turismo, la Valle d’Aosta presenta il secondo “Tour des Geants”

Pubblicato il 18 Febbraio 2011 6:42 | Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2011 18:52

(ANSA) – RHO-PERO (MILANO), 17 FEB – Una corsa di 330 chilometri, da 300 a 3.300 metri di altitudine, da completare in massimo 150 ore attraversando tutta la Valle D’Aosta, lungo paesaggi mozzafiato, laghi, boschi, pascoli e alpeggi e due parchi naturali, quello Nazionale del Gran Paradiso e quello regionale del Mont Avic. E’ il ‘Tor des Geants’, la competizione internazionale di ultra-trail che sta rendendo noto tra i cultori dello sport estremo il nome della Valle d’Aosta e su cui la Regione punta molto per la propria promozione.

I ‘giganti’ del tour, naturalmente, sono le cinque vette alpine che fanno da sfondo: il Monte Bianco, il Cervino, il Monte Rosa, il Gran Paradiso ed il Grand Combin. Oggi al salone Bit e’ stata presentata la seconda edizione della gara, in programma dall’11 al 18 settembre con partenza da Courmayeur. Sono gia’ 500 gli iscritti, di cui tanti anche stranieri. Il Paese con piu’ presenze e’ l’Italia con 206 atleti, seguita dalla Francia con 118, e poi Spagna, Belgio, Svizzera, Stati Uniti, Canada e Giappone. L’eta’ media si aggira sui 45 anni e varia dai 20 ai 72 anni del piu’ anziano. E non mancano anche le donne: sono 52 le atlete e l’anno scorso la quarta classificata e’ stata una proprio un’esponente del gentil sesso. Le iscrizioni per la prossima edizione sono gia’ state chiuse, spiegano in Regione, perche’ e’ stato raggiunto il numero massimo di partecipanti ma una lista d’attesa, gia’ arrivata a quota 160 persone, e’ stata approntata per tutti i runner che non sono riusciti a garantirsi un posto e che sperano nella rinuncia di qualcuno.