VALLE D'AOSTA INVESTE SUL TURISMO DI PROSSIMITA'

Pubblicato il 26 Giugno 2010 7:58 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2010 16:48

La Regione Valle d’Aosta ha stanziato 1,8 milioni di euro per un progetto “strategico” sul turismo di prossimità negli spazi rurali e nella media montagna, denominato “Strattour”. L’intervento rientra nell’ambito del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra 2007/2013. L’iniziativa si propone di ”sviluppare e individuare nuove opportunita’ di mercato per le imprese e i territori della Valle d’Aosta al fine di svilupparne la competitivita’ su scala interregionale”.

Per competitività si intende ”da una parte accrescere le competenze e il capitale umano (Innovation Alcotra), dall’altra attrarre nuove risorse e qualificazioni sul territorio regionale in grado di soddisfare le esigenze del settore turistico-alberghiero, creando le condizioni necessarie ad una corretta accoglienza di questi nuovi lavoratori ed una loro gestione efficace”.

”E’ anche grazie ai fondi comunitari Fesr dedicati alla cooperazione con le Regioni e i Dipartimenti francesi – commenta l’assessore regionale alla cultura, Laurent Vierin – che la Regione cerca di dare una risposta finanziaria, concreta e attuale alla crisi economica sviluppando la competitivita’ e l’attrattivita’ del nostro territorio, attraverso la valorizzazione della nostra specificita’ di regione autonoma di montagna, sviluppando le competenze dei nostri giovani attraverso la creazione di reti e nuove connessioni con le Regioni italiane, la Francia e l’Europa”.