Gli amici di Willy al funerale: i ricordi, le lacrime, i palloncini bianchi in cielo VIDEO

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 12 Settembre 2020 13:00 | Ultimo aggiornamento: 12 Settembre 2020 13:01
Gli amici di Willy Monteiro Duarte al funerale: i ricordi, le lacrime, i palloncini bianchi in cielo VIDEO

Gli amici di Willy al funerale: i ricordi, le lacrime, i palloncini bianchi in cielo (Foto da video)

Gli amici di Willy Monteiro Duarte al funerale di Paliano tra ricordi e palloncini.

Centinaia di persone hanno partecipato a Paliano ai funerali di Willy Monteiro Duarte, il ragazzo ucciso a Colleferro. Alcuni di loro hanno voluto ricordarlo anche coi giornalisti presenti. Molto toccante il lancio, tra gli applausi, dei palloncini bianchi.

Bianchi come le magliette dei presenti (e la camicia del premier Conte). Era stata la famiglia a chiedere di indossare un colore considerato indice di purezza.

I ricordi degli amici di Willy

“Abbiamo giocato assieme a pallone per dieci anni. L’avevo visto venerdì, avevamo bevuto assieme l’ultimo bicchiere. Mi aveva detto: ‘ciao, ti vengo a prendere lunedì che andiamo in palestra insieme’. E’ stato il suo ultimo ciao”. A raccontarlo è Youri, 21 anni.

Dopo le esequie, gli amici più intimi del giovane – tutti con la maglietta bianca con la scritta ‘Ciao Willy’ – si sono soffermati attorno al palco sul manto erboso dove è stato montato l’altare per la messa. Molti si sono abbracciati con gli occhi lucidi. “Era un bravo ragazzo – prosegue Youri – gli potevi raccontare tutto. Aveva quel sorriso…”. “Da piccola andavo al campeggio con lui e la sorella Milena – racconta una ragazza molto giovane – Sono senza parole, non potevo mancare stamattina”.

Il lancio dei palloncini bianchi

Si è conclusa la cerimonia religiosa per i funerali di Willy Monteiro Duarte. Duecento i palloncini bianchi lasciati andare, ‘liberati’ in cielo, tra lacrime ed applausi, dagli amici del 21enne. Mentre il vescovo di Tivoli e Palestrina, che ha celebrato le esequie, ringraziava i genitori di Willy “per aver creato una famiglia così bella e buona. Abbiate fede”.

Lo zio da Roma 

“I genitori stanno come stanno, nel dolore. Non mi sono avvicinato ancora, il momento è difficile”. Così il cugino del padre di Willy Monteiro Duarte, a margine del funerale a Paliano. “Io vivo a Roma, sono venuto qui con tutta la mia famiglia per il funerale” aggiunge. “Ci dispiace solo che non siamo potuti entrare tutti – racconta un’altra parente – avremmo voluto assistere alla Santa Messa. Se ho parlato con la famiglia? In momenti così, come si dice sì sbaglia”.

Il sindaco: “Una famiglia distrutta dal dolore” 

Una famiglia “distrutta, ammutolita dal dolore. La mamma di Willy mi ha solo guardato, quando le ho portato il cordoglio del Comune”. Così il sindaco di Paliano Domenico Alfieri, raggiunto al telefono dopo le esequie del giovane del suo paese che si è svolto al campo sportivo cittadino, racconta il suo incontro con i Monteiro Duarte. “Anche la sorella e il padre sono distrutti” aggiunge il primo cittadino. (Fonti: Ansa, Agi e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)