Civitavecchia, fa jogging sul lungomare: la Polizia lo ferma VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Marzo 2020 10:19 | Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2020 10:24

Civitavecchia, fa jogging sul lungomare: la Polizia lo ferma

ROMA – Fermato e denunciato dalla Polizia sul lungomare Thaon de Revel di Civitavecchia un 52enne del posto che faceva jogging, incurante dei divieti ad uscire di casa ed anche dell’Ordinanza emessa il 16 Marzo dal Sindaco della cittadina laziale che ordina la chiusura di tutta l’Area della Marina, Piazza Betlemme, l’isolotto del Pirgo e di tutti gli accessi a mare presenti nel tratto tra viale Garibaldi e lungomare Thaon de Revel e l’area denominata Piccolo Paradiso, fino al 3 Aprile 2020.

E intanto a Genova il sindaco  Marco Bucci ha annunciato che “500 persone saranno in strada nel fine settimana per presidiare i posti dove c’è stata concentrazione. Non per dare multe ma per fare tornare i genovesi a casa”.

Bucci ha anche parlato, durante il punto sull’emergenza coronavirus del divieto di correre in strada e nei parchi. “Il divieto di corse all’aperto è un argomento di cui si discute a livello nazionale. Aspettiamo un decreto del presidente del Consiglio. Se decide in questo senso ci adegueremo”. I

n Liguria (e non solo) diversi Comuni lo hanno già vietato, tra questi ci sono La Spezia e Ventimiglia.  

In Emilia Romagna è stata invece decisa una nuova stretta sui luoghi di potenziale aggregazione. Con un’ordinanza emessa il 18 marzo, la Regione ha disposto la chiusura di parchi e giardini pubblici, misura già presa da più sindaci.

Inoltre, l’uso della bicicletta e lo spostamento a piedi sono consentiti esclusivamente per lavoro, ragioni di salute o necessità come gli acquisti alimentari. E per le attività motorie come passeggiate o uscite con animali di compagnia, “si è obbligati a restare in prossimità della propria abitazione”.

Fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev