Coronavirus, Boschi: “Un giorno dovremo accertare perché nella provincia di Bergamo non c’è stata subito la zona rossa” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Marzo 2020 10:30 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2020 10:32
boschi parla alla camera

Coronavirus, Boschi: “Un giorno dovremo accertare perché nella provincia di Bergamo non c’è stata subito la zona rossa”

ROMA – “Oltre alla vicinanza a quelle comunità colpite dal coronavirus dobbiamo assicurare a quei cittadini che saranno anche accertate le responsabilità. Di certo non ora, ma un giorno dovremo accertare perché nella zona di Bergamo non c’è stata subito la zona rossa. Oggi dobbiamo penare a chi è ancora malato”. A dirlo è Maria Elena Boschi. La deputata di Italia Viva è intervenuta in aula dopo l’informativa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, sull’emergenza Coronavirus. 

La Boschi ha aggiunto: “Ora no all’uomo solo al comando, perché degli errori ci sono stati, cerchiamo di evitare di ripeterli. Abbiamo bisogno anche di una comunicazione più chiara, e nelle sedi opportune, non su Facebook”.

La Boschi ha proseguito: “Noi come gruppo di Iv proponiamo di equiparare medici e infermieri che ci hanno lasciato alle vittime del dovere. Dobbiamo ringraziare i medici e chi sta lottando ma anche chiedere scusa perché mancano i presidi personali di protezione a chi lavora”, ha aggiunto la capogruppo di Iv alla Camera.

Maria Elena Boschi ha spiegato ancora: “Abbiamo bisogno di una comunicazione più chiara, meglio una volta in più in Parlamento che una diretta Fb. La storia non ci giudicherà tra un anno, non tra dieci anno, ci giudicherà la gente, che ha bisogno di risposte concrete”.

Alle persone colpite “dobbiamo assicurare fin da adesso che avranno la possibilità di vedere accertate le responsabilità. Credo che ci sarà un giorno in cui questo Parlamento, anche con una commissione d’inchiesta, dovrà verificare cosa è accaduto. La responsabilità pesa meno se condivisa, perché un uomo solo non basta mai. Noi ci siamo e credo che ci siano anche le opposizioni. Credo che dobbiamo collaborare. Degli errori ci sono stati, cerchiamo di evitare di ripeterli” ha concluso Maria Elena Boschi nel suo intervento alla Camera.

Fonte: Ansa, Il Fatto Quotidiano, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev