Coronavirus, Lamorgese: “Tra i migranti sbarcati solo uno positivo” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Aprile 2020 12:15 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2020 12:17
ministro lamorgese

Coronavirus, Lamorgese: “Tra i migranti sbarcati solo uno positivo”

ROMA – “C’è un solo positivo al Covid tra i migranti sbarcati. Si tratta di un egiziano arrivato con uno sbarco autonomo di 67 a Lampedusa: è stato posto in isolamento, è in buone condizioni e non è stato necessario disporne il ricovero”.

A dirlo il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese durante il question-time alla Camera: “Le strutture del ministero, fin dall’inizio dell’emergenza, hanno applicato le misure di screening sanitario e sorveglianza per un periodo minimo di 14 giorni su chi arriva”. 

La questione tamponi ai migranti, agita intanto i comuni siciliani interessati agli sbarchi.

Il sindaco di Lampedusa Totò Moartello, nel corso dell’audizione in video-conferenza al comitato Schengen, a proposito del fenomeno dei migranti nel contesto dell’emergenza Covid-19, ha chiesto chi deve fare i tamponi ai migranti negli hotspot.

Martello ha riferito di avere chiesto all’Asp di Agrigento di fare i tamponi agli ospiti dell’hotspot dell’isola, attualmente sono 115 a fronte di una capienza massima di 96 posti “Mi hanno risposto che non è di loro competenza. E allora, chi li deve fare?”.

Il presidente del Comitato, Eugenio Zoffili, ha garantito che coinvolgerà gli organismi competenti per fare chiarezza.

C’è poi il problema dell’attesa. Una settimana fa sono stati fatti i tamponi ai 49 migranti che erano stati a contatto con il ragazzo egiziano risultato positivo al Covid-19 non appena arrivato a Pozzallo ma ancora gli esiti non sono stati comunicati.

A riferirlo al Comitato Schengen in video-conferenza con Palazzo San Macuto è stato il sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna, ascoltato in audizione assieme ai sindaci di Lampedusa Totò Martello e di Porto Empedocle Ida Carmina (fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).