Coronavirus, ricercatrice Spallanzani: “Sul vaccino tempi incerti” VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 3 Febbraio 2020 13:50 | Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio 2020 13:53
coronavirus ricercatrice spallanzani

Coronavirus, ricercatrice Spallanzani: “Sul vaccino tempi incerti”

ROMA – “L’isolamento del virus è un passo essenziale per averlo, studiarlo e per poter perfezionare i metodi diagnostici, individuare eventuali sostanze antivirali e per capire la biologia del virus e i suoi meccanismi patogenetici. È un passo cruciale, ogni volta che abbiamo a che fare con un nuovo virus si apre un campo importante di ricerca per trovare applicazioni nel campo del trattamento e della prevenzione”.

Cosi Maria Rosaria Capobianchi, direttore del laboratorio di virologia dell’Istituto Spallanzani di Roma, parlando la mattina di oggi, lunedì 3 febbraio, con i giornalisti prima dell’incontro con il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e l’Ambasciatore cinese in Italia, Li Junhua.

All’incontro hanno partecipato anche le altre due ricercatrici che hanno isolato il virus, Francesca Colavita e Concetta Castilletti. “Aver isolato il virus è un passo indispensabile per fare tutto quello che ho detto compreso il vaccino. La scienza ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, bisognerà studiare tutte le piattaforme utilizzabili. Dall’avere a disposizione il primo materiale da studiare al momento in cui sarà disponibile un prodotto utilizzabile passa del tempo e non è detto che questo succeda prima che la fase epidemica sia risolta”, ha aggiunto Maria Rosaria Capobianchi.

Fonte: Agi, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev