Coronavirus: in Veneto è record contagi. Zaia: “Epifania prime vaccinazioni”. Boccia: “Rimuovere vincoli? Contrarissimo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 Dicembre 2020 15:16 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2020 15:26
zaia vaccinazioni in veneto da epifania

Coronavirus: in Veneto è record contagi. Zaia (nella foto): “Epifania prime vaccinazioni”. Boccia: “Rimuovere vincoli? Contrarissimo”

Balzo dei nuovi casi di coronavirus in Veneto nelle ultime 24 ore. I contagi sono saliti a 5098, contro i 3883 precedenti. Stabili i decessi, 110, contro i 108 del giorno prima. 

Numero record, secondo quanto ha annunciato il presidente Luca Zaia, anche per i tamponi fatti, pari a 60.559, con un’incidenza dei positivi dell’8,41%. Lo stesso governatore annuncia però in conferenza stampa che dall’Epifania cominceranno le vaccinazioni in regione.

Dall’inizio dell’epidemia i morti sono 4769; gli attualmente positivi sono 88.132. I ricoverati totali sono 3.224. In terapia intensiva ci sono 373 ricoverati (-2).

In Veneto record contagi. Incidenza positivi 8,41%. Zaia: “Da Epifania prime vaccinazioni”

Il governatore del Veneto spiega in conferenza stampa che l’incidenza dei positivi in Veneto è dell’8.41% .

Luca Zaia annuncia che il 6 gennaio potranno partire le vaccinazioni: “Il 6 gennaio al via la vaccinazione. Oggi pomeriggio alle 15 avremo una riunione con i ministri e sembra che dall’Epifania si possa avere il vaccino” (il video con l’annuncio in fondo all’articolo). 

“A costo di fare H24 vacciniamo subito tutti gli ospiti delle Rsa e gli operatori sanitari, e tutto il personale sanitario della regione, proteggendo così il candidato ideale del virus noi ci siamo già organizzati per patire da subito e se necessario lo faremo 24 ore su 24″.

Quello che sta accadendo in Veneto lo spiegano anche i dati del monitoraggio compiuto dall’Istituto Superiore di Sanità, con la regione che continua a presentare un dato più elevato di incidenza a 14 giorni con 861.32 su 100mila abitanti. ll dato è il più elevato anche a 7 giorni con 448.54 per 100mila abitanti.

Rezza: “Incidenza cala ma in alcune regioni sale ancora” 

Anche Gianni Rezza, Direttore generale del Dipartimento di Prevenzione del Ministero della Salute, parla dei dati che riguardano il Veneto:  “Questa settimana si osserva una leggera diminuzione dell’incidenza di casi di Covid-19 a livello nazionale.

L’incidenza rimane elevata 450 casi per 100mila adirittura in controtendenza si nota un aumento dell’incidenza stessa”.

Boccia: “Contrarissimi a rimuovere i vincoli per Natale”

In base a questi dati che Natale passeremo? Verranno rimossi alcuni vincoli? “Se vogliono rimuovere i vincoli” agli spostamenti in “tutti i comuni italiani ci troveranno contrarissimi, se vogliono chiarimenti per i piccoli comuni nelle aree interne, il parlamento ha i mezzi per farlo”.

A dirlo è il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia a SkyTg24. Sulla stessa linea il ministro della Salute Roberto Speranza e fonti del Governo. 

Prosegue Boccia: “Siamo ancora nella fase più critica e – ha aggiunto – se a dicembre i comportamenti non saranno rigorosi, il rischio della terza ondata è abbastanza certo”. L’appello agli italiani è dunque quello di “rispettare le regole e mantenere il massimo di attenzione” (fonte: Agi, Leggo, Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).