Covid, Mario Draghi al centro vaccinale di Fiumicino: “Faremo di tutto per impedire si ripeta quanto accaduto scorsa primavera” VIDEO

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 12 Marzo 2021 16:51 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2021 16:51
Covid, Mario Draghi al centro vaccinale di Fiumicino: "Faremo tutto per impedire si ripeta quanto accaduto scorsa primavera" VIDEO

Covid, Mario Draghi al centro vaccinale di Fiumicino: “Faremo di tutto per impedire si ripeta quanto accaduto scorsa primavera” VIDEO (foto Ansa)

Covid, Mario Draghi al centro vaccinale di Fiumicino: “Faremo di tutto per impedire si ripeta quanto accaduto scorsa primaveraVIDEO in fondo all’articolo

Così il presidente del Consiglio Mario Draghi nel corso della visita al centro vaccinale di Fiumicino.

Covid, Mario Draghi al centro vaccinale di Fiumicino: “Vi spiego le misure restrittive adottate dal governo”

 
Pubblichiamo di seguito, le dichiarazioni rilasciate da Mario Draghi e riportate dall’Ansa. “Buonasera a tutti. Voglio prima di tutto ringraziare la Croce Rossa Italiana, Aeroporti di Roma, la regione Lazio e l’Istituto Lazzaro Spallanzani che hanno contribuito ad allestire questo centro vaccinale.

Il ricordo di quanto accaduto la scorsa primavera è vivo, e faremo di tutto per impedire che possa ripetersi. Sulla base dell’evidenza scientifica, il governo ha adottato oggi misure restrittive che abbiamo giudicato adeguate e proporzionate.

Lo abbiamo fatto con un decreto legge, che vedrà il Parlamento pienamente coinvolto nella discussione. Le nostre scelte sono state condivise più volte nella Conferenza Stato-Regioni, nello spirito di massima collaborazione tra i diversi livelli dell’amministrazione.

L’ultima riunione è avvenuta questa mattina, subito prima del Consiglio dei Ministri. Qualche giorno fa ho ringraziato gli italiani per la loro infinita pazienza. Sono consapevole che le misure di oggi avranno conseguenze sull’istruzione dei figli, sull’economia e sullo stato anche psicologico di noi tutti”.

Covid, Mario Draghi al centro vaccinale di Fiumicino: “Misure restrittive necessarie ma il governo è a sostegno delle famiglie e delle imprese”

“Sono necessarie per evitare un peggioramento che renderebbe inevitabili provvedimenti ancora più stringenti. Ma, a queste misure, si accompagna l’azione di governo a sostegno di famiglie e imprese e l’accelerazione della campagna vaccinale, che sola dà speranza di uscita dalla pandemia.

Per venire incontro alle esigenze delle famiglie, abbiamo deciso, già nel decreto legge di oggi, di garantire il diritto al lavoro agile per chi ha figli in didattica a distanza o in quarantena.

Per chi svolge attività che non consentono lo smart working, sarà riconosciuto l’accesso ai congedi parentali straordinari o al contributo baby-sitting. Il decreto che comprende tutte le altre misure di sostegno all’economia è previsto per la settimana prossima.

Per questo i 32 miliardi già autorizzati sono interamente impegnati. Ma non basta. Ho intenzione di proporre al Parlamento, in occasione della presentazione del Documento di Economia e Finanza, un nuovo scostamento di bilancio. Le misure previste nel decreto legge sono corpose, coprono una platea più ampia e arriveranno rapidamente”. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev.