Giuseppe Conte, a Scampia per la campagna elettorale, gioca a calcio e a tennis VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Settembre 2021 13:11 | Ultimo aggiornamento: 7 Settembre 2021 13:11
Giuseppe Conte, a Scampia per la campagna elettorale, gioca a calcio e a tennis VIDEO

Giuseppe Conte, a Scampia per la campagna elettorale, gioca a calcio e a tennis (foto da video)

Giuseppe Conte era a Napoli (per l’esattezza Scampia) per la campagna elettorale delle comunali. E, tra una discussione e una stretta di mano, si è messo a giocare a tennis e a pallone per strada.

Giuseppe Conte a Napoli per la campagna elettorale

Giuseppe Conte sceglie Napoli per iniziare il suo primo tour elettorale da presidente M5s. Proprio la città dove i meet-up hanno avuto una storia antica ma anche quella da cui è partito il ricorso giudiziario contro la sua elezione. Il leader presenta i candidati al fianco di Gaetano Manfredi, l’ex ministro dell’Università diventato simbolo dell’intesa con il Pd. E si concede un bagno di folla a tutto campo, tra il centro e la periferia.

L’ex premier alterna cautela e ottimismo sul nuovo corso: “Se sono qui è perché bisogna recuperare, e i sondaggi, per quel che valgono, ci danno in risalita”. Ma non considera le amministrative un banco di prova per la sua leadership: “Non mi preoccupa questo passaggio, è chiaro che le liste si sono formate quando ancora non mi ero insediato come leader M5s e quindi il nuovo corso non può essere legato a questo. Però ho tanti segnali di convinzione verso il nuovo corso del Movimento, che sarà pacato nei toni e più radicale di sempre negli obiettivi politici”.

L’accoglienza di Napoli a Conte

A Napoli l’accoglienza è positiva, nonostante la spaccatura con l’area dissidente abbia portato alla candidatura alternativa a sindaco dell’ex Matteo Brambilla. In piazza Sanità c’è anche il presidente della Camera Roberto Fico, che elogia la qualità della lista M5s e il candidato sindaco Manfredi.

Conte, dal palco, rilancia i temi caldi del momento, dalla difesa strenua del Reddito di cittadinanza ai vaccini: “Che nessuno si azzardi a dire che il M5s è Ni Vax o No vax: noi siamo per il completamento della campagna. Tutto il M5s valuterà anche l’obbligo ma solo in un’ottica di extrema ratio”.

A Napoli non si può non parlare di lotta alla camorra: il leader incontra il papà di Genny Cesarano, vittima innocente di una sparatoria sei anni fa, e ribadisce la massima attenzione avuta dal M5s nel difendere le liste (“Mandate in anteprima alla Commissione Antimafia”) dal rischio infiltrazioni.

Conte a Scampia gioca a calcio e a tennis

Impegno confermato, a fine giornata, negli incontri a Scampia. Ma a dominare la giornata di Conte è anche il contatto diretto con i cittadini. Dopo l’intervento dal palco, passeggiata a piedi nel rione di Totò. Passa un minibus e l’ex premier sale a bordo, salutando autista e passeggeri, prima di entrare nell’abitazione di una signora di 110 anni con cui si ferma a conversare.

Con una coppia di sposi in auto auguri e selfie, così come nel pomeriggio a Scampia in un parco attrezzato dove l’ex premier gioca anche a tennis e tira un rigore su un campo di calcetto. Tra le soste della mattinata quella in una nota pasticceria. Qui Conte addenta un dolce e, guardando i fotografi, dice in napoletano: “‘amma suffri'” (dobbiamo soffrire).

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev