Indro Montanelli, Rete Studenti rivendica il blitz FOTO. Sala: “Statua resti lì dov’è” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Giugno 2020 16:20 | Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2020 16:28
studenti statua Montanelli

Indro Montanelli, rete Studenti rivendica il blitz contro la statua

MILANO – Con un video pubblicato sui social, Rete Studenti Milano e LuMe (Laboratorio universitario Metropolitano) hanno rivendicato l’imbrattamento della statua di Indro Montanelli avvenuta nella notte.

“Chiediamo, ad alta voce e con convinzione, l’abbattimento della statua a suo nome”, scrivono.

Nel video di 40 secondi si vedono alcuni ragazzi arrivare in bicicletta all’interno del parco e due di loro, stesse scarpe e pantaloni ma giacca di due colori diversi, lanciano i barattoli di vernice contro la statua.

I due poi scrivono con una bomboletta spray “Razzista, stupratore”.

“Con questo gesto vogliamo inoltre ricordare che, come ci hanno insegnato e continuano a insegnarci movimenti globali come Non Una Di Meno e Black Lives Matter, tutte le lotte sono la stessa lotta, in un meccanismo intersezionale di trasformazione del presente e del futuro”.

“Se il mondo che vogliamo tarda ad arrivare, lo cambieremo”, si legge nel comunicato firmato da Rete Studenti Milano e LuMe.

Sindaco Sala: “Penso che la statua debba rimanere lì”

Io penso che la statua di Montanelli debba rimanere lì, ciò nondimeno sono disponibile a qualunque confronto sul tema del razzismo e sul tema Montanelli. Quando volete”.

Lo ha spiegato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in un video sui social dedicato al tema Montanelli e alle polemiche politiche seguite anche all’imbrattamento della statua a lui dedicata.

“Noi quando giudichiamo le nostre vite possiamo dire la nostra è senza macchie, senza cose che non rifarei?”

“Io metto le mani avanti, la mia vita no – ha aggiunto – ho fatto errori e cose che vorrei non aver fatto. Ma le vite vanno giudicate nella loro complessità. Per tutti questi motivi penso che la statua debba rimanere lì”.

“Io ho rivisto più volte quel video in cui Montanelli confessa quello che è successo in Africa e personalmente non posso che confessare a mia volta il disorientamento rispetto alla leggerezza con cui Montanelli parla di un comportamento del genere”, ha aggiunto Sala.

“Però Montanelli è stato di più, un grande giornalista, che si è battuto per la libertà di stampa, indipendente e forse per tutti questi motivi è stato gambizzato – ha aggiunto -.”

Invito tutti noi, la nostra comunità, a riflettere. Cosa chiediamo a personaggi che vogliamo ricordare con una statua, una lapide, con una via o una piazza, un giardino?”

“Chiediamo una vita senza macchia, in cui tutto è stato estremamente giusto? È possibile però ne rimarrebbero pochi da ricordare” (video Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).

 

La statua che si trova negli omonimi giardini a Milano, verrà ripulita la mattina di lunedì 15 giugno.

A renderlo noto è il Comune di Milano che, tramite il Nuir, ha effettuato un sopralluogo e ha poi individuato l’apposita ditta per la pulizia della statua, che è in bronzo e quindi necessità di un intervento specializzato per non rovinarla.

Indro Montanelli, FdI e Lega nei giardini dove si trova la statua

Domani intanto, il vicepresidente del Senato Ignazio La Russa si recherà assieme ai parlamentari e ai dirigenti milanesi di Fratelli d’Italia, nei Giardini Montanelli di Milano alla statua del giornalista imbrattata.

I giovani della Lega hanno invece deciso di rendere omaggio a Indro Montanelli portando questa sera alle 19,30 una corona di fiori, un libro e una copia de ‘Il Giornale” davanti alla sua statua imbrattata ai giardini di Porta Venezia a Milano.

“Sono riusciti a gambizzare Montanelli una seconda volta, proprio come fecero le BR nel ’77. Solo che in questo caso è anche peggio – ha commentato Alessandro Verri, coordinatore della Lega Giovani Lombardia -.

“Se la sono presa con qualcuno che non può più reagire, né denunciare” ha aggiunto Vierri.

“Di certo i mandanti morali di questi vandali sono chiari. Si tratta di coloro che hanno proposto la rimozione del monumento per ragioni assurde e ideologiche”.

“E non meno responsabilità sono in capo a chi, dentro l’amministrazione, ha pure preso in considerazione quest’idea demenziale” (fonte: Ansa, Facebook, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).

studenti imbrattano statua

Foto da video

studenti imbrattano statua Montanelli a Milano

Foto da video