Lecce, Salvini: “No agli immigrati che staccano le dita a morsi ad un poliziotto, porti chiusi” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Maggio 2019 14:28 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2019 14:31
Lecce, Salvini al comizio: "No agli immigrati che staccano le dite a morsi ad un poliziotto, porti chiusi"

Lecce, Salvini al comizio: “No agli immigrati che staccano le dite a morsi ad un poliziotto, porti chiusi”

LECCE – Il ministro degli Interni e leader della Lega, Matteo Salvini, durante un comizio elettorale a Lecce torna sulal questione migranti a pochi giorni dallo sbarco della Sea Watch: “”No agli immigrati che staccano le dite a morsi ad un poliziotto, porti chiusi”. 

E’ durato circa dieci minuti il suo discorso dal palco in piazza sant’Oronzo a Lecce, ma c’è voluta oltre un’ora perchè il leader della Lega esaurisse il rito dei selfie con i sostenitori a conclusione della manifestazione. Ad attendere pazientemente in fila per salire sul palco per la foto ci sono uomini e donne di ogni età. “E’ la terza volta che vengo a vederlo in Salento – spiega una signora cinquantenne – e sono qui nonostante mi sia operata da poco”.

“Abbiamo fiducia in lui – ci dice un altro signore – perché è il nostro leader e sa come difendere i nostri ideali”. Ad attendere in coda c’è anche un giovane migrante senegalese “Io non ce l’ho con lui – dice – Mi piace quello che dice perché dice delle cose vere. Io sono qui in Italia da 20 anni, lavoro e sono in regola. E dovrebbe fare così chiunque”. Le operazioni di selfie – vengono controllate a vista dai numerosi agenti presenti. Per accontentare una donna disabile che non riusciva a salire sul palco, il leader della Lega è sceso per andarle incontro e scattare la foto col cellulare.

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev, Ansa