Manu Chao canta Clandestino in piazza Alimonda a Genova per ricordare Carlo Giuliani VIDEO

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 21 Luglio 2021 11:02 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2021 11:02
Manu Chao canta Clandestino in piazza Alimonda a Genova per ricordare Carlo Giuliani VIDEO

Manu Chao canta Clandestino in piazza Alimonda a Genova per ricordare Carlo Giuliani (foto da video)

Manu Chao torna a Genova e canta in Piazza Alimonda, 20 anni dopo il G8. Il cantante si è esibito durante la manifestazione in ricordo di Carlo Giuliani, il ragazzo ucciso il 20 luglio 2001. Accompagnato da Cisco, ex cantante dei Modena City Ramblers, ha intonato Clandestino, uno dei suoi brani più famosi.

Genova, in piazza Alimonda in ricordo di Carlo Giuliani

A vent’anni esatti dall’uccisione di Carlo Giuliani in piazza Alimonda a Genova oltre mille persone si sono raccolte per ricordare quel ragazzo di 23 anni morto in piazza durante le manifestazioni che invocavano “un altro mondo possibile”. Sono arrivati da tutta Italia.

L’intervento di Giuliano Giuliani

Poco prima del momento esatto della morte di Carlo, le 17:27 del 20 luglio 2001, il padre Giuliano ha preso la parola per ricostruire la dinamica di quel giorno e chiedere quindi a tutti un minuto di silenzio. La piazza ha applaudito a lungo Giuliano Giuliani quando ha usato l’espressione “legittima difesa” per definire il gesto d Carlo di alzare un estintore: fu poi colpito dallo sparo del carabiniere Mario Placanica, che all’epoca aveva 21 anni.

Al termine del minuto di silenzio la gente raccolta in piazza Alimonda ha quindi scandito a lungo “Carlo è vivo, e lotta insieme a noi”. A ricordare Carlo tanti ‘reduci’ di quelle manifestazioni ma anche molti giovani. Un grande striscione chiede la “libertà per Luca” (Finotti), ultimo ancora in carcere perchè condannato per i reati di ‘devastazione e saccheggio’. Un altro striscione, in inglese, richiama la parola d’ordine di vent’anni fa “un altro mondo è ancora possibile”.

Manu Chao in piazza Alimonda per Carlo Giuliani

Poco prima delle 16 sul palco era salito per un breve saluto anche Manu Chao, che a vent’anni dal celebre concerto che fece il 19 luglio 2001 ha replicato ai Giardini Luzzati di Genova. Durante il G8 le canzoni di Manu Chao erano diventate la colonna sonora della protesta. 

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev