Mario Cerciello Rega, a Roma migliaia di persone alla camera ardente, da Conte a Flavio Insinna VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Luglio 2019 10:29 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2019 10:29
cerciello rega camera ardente

La sfilata delle auto dei carabinieri davanti alla cappella a Roma

ROMA – Nella camera ardente allestita nella cappella in piazza Monte della Pietà a Roma in migliaia domenica 28 luglio hanno reso omaggio al vice brigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega, ucciso nella notte tra giovedì e venerdì scorso. 

Una fila che non si è mai interrotta per tutto il pomeriggio. Anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è andato a dare conforto ai cari di Mario: una visita durata un’ora e mezza.

“C’è molta commozione e tutta la massima vicinanza nei confronti della moglie e della famiglia – ha detto uscendo il premier – Oggettivamente è una perdita che ci addolora tutti. Questo è il momento della commozione, Questo è il momento di stare vicini alla famiglia. Poi per qualche altra dichiarazione di più ampio respiro su questa vicenda, mi riservo di farvi sapere”.

Nella cappella di Santa Maria della pietà, a due passi dalla caserma di piazza Farnese dove il militare prestava servizio, accanto al feretro è stata tutto il tempo la moglie Roma Maria.

Presenti anche rappresentanti di tutte le forze dell’ordine: dal comandante dell’Arma, Giovanni Nistri, alla vice capo della polizia Alessandra Guidi, dal vice questore vicario di Roma Rossella Materazzo al capo di Stato maggiore della Difesa Enzo Vecciarelli, dal comandante provinciale dei carabinieri Francesco Gargano al comandante della stazione di piazza Farnese, dove il carabiniere era in servizio, Sandro Ottaviani, al capo della squadra mobile di Roma Luigi Silipo. E poi: il sindaco Virginia Raggi, la leader di Fdi Giorgia Meloni e Riccardo Magi, ma anche Flavio Insinna.

Oggi, lunedì 29 luglio, i funerali a Somma Vesuviana dove Cerciello Rega era nato. (Fonti: Ansa, Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev