Bomba d’acqua e frana a Messina, città allagata VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Agosto 2020 15:54 | Ultimo aggiornamento: 8 Agosto 2020 14:32
Bomba d'acqua e frana a Messina, città allagata VIDEO

Bomba d’acqua e frana a Messina, città allagata VIDEO

Messina alle prese con una bomba d’acqua che ha causato anche una frana. Città completamente allagata.

Bomba d’acqua e frana a Messina con un un violento temporale sta colpendo da sabato mattina la città. Si registrano strade, negozi e cantine allagate, smottamenti e torrenti esondati. La Protezione civile sta monitorando la situazione e al momento non si registrano danni o feriti. L’amministrazione comunale ha inviato un alert alla popolazione raccomandando prudenza.

A causa della bomba d’acqua caduta su Messina è franata anche la collina sopra la strada Panoramica dello Stretto a Messina. Terra rocce e detriti sono caduti sulla strada che è interrotta.

Un’automobile è stata investita dalla terra caduta colpita ma per non si registrano feriti. Forze dell’ordine vigili del fuoco e protezione civile stanno cercando di liberare la strada controllando che non vi siano vittime. Su Messina è tornato il sole.

La situazione meteo nel weekend.

Meteo nel weekend, arriva l’alta pressione che durerà pure la prossima settimana. Sono queste le previsioni per i prossimi giorni di Andrea Vuolo, meteorologo di 3bmeteo.com.

“Il vortice ciclonico transitato a inizio settimana sull’Italia sta gradualmente perdendo d’intensità – spiega – ma sarà ancora causa di instabilità atmosferica fino a domenica all’estremo Sud”. “Ma la nota saliente dei prossimi 5-7 giorni sarà un nuovo deciso rinforzo dell’anticiclone subtropicale sul Mediterraneo occidentale.”

L’arrivo dell’anticiclone “riporterà una fase decisamente stabile e piuttosto calda soprattutto al Centro-Nord e in Sardegna”. Il caldo arriverà “già a partire da questo weekend e almeno per buona parte della prossima settimana”.

Su buona parte dell’Italia le temperature torneranno a salire sopra i 30-32 gradi. Ci saranno picchi anche verso i 34-36 tra lunedì e giovedì su bassa Val Padana. Temperature uguali anche su pianure interne di Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna. 

Le città più calde dovrebbero risultare Bologna, Ferrara, Modena, Rovigo, Mantova, Alessandria, Firenze, Roma, Viterbo, Rieti, Terni, Sassari, Oristano e Nuoro, con valori prossimi ai 35 gradi. (Fonti Ansa e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev).