Migranti, ruspe in azione nel ghetto di Borgo Mezzanone vicino Foggia VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 20 Febbraio 2019 16:31 | Ultimo aggiornamento: 20 Febbraio 2019 16:31

FOGGIA – Operazioni di abbattimento di tre manufatti abusivi, una discoteca, una casa a luci rosse e un’officina, che si trovano all’interno del Ghetto di Borgo Mezzanone vicino Foggia e facente però parte del Comune di Manfredonia. In azione due ruspe dell’Esercito Italiano.

Prima di procedere alla distruzione delle strutture sono intervenuti i tecnici dell’Enel che hanno provveduto a interrompere l’erogazione della corrente elettrica. Sul posto hanno operato anche i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza le zone interessate all’abbattimento rimuovendo anche le bombole di gas che sono accumulate a ridosso delle baracche. Le operazioni, che hanno visto l’impiego di oltre duecento uomini tra Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, si sono svolte senza alcun problema di ordine pubblico e non interessano le baracche abitate dai migranti.

Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev