Milano, mascherine a 61 centesimi ancora introvabili VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Maggio 2020 10:38 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2020 10:38
mascherine farmacia

Milano, mascherine a 61 centesimi ancora introvabili

ROMA – I farmacisti milanesi sono preoccupati per le mascherine, il cui numero non sarebbe sufficiente per le richieste della cittadinanza.

In particolare sono quelle a mascherine da 61 centesimi promesse dal commissario straordinario Domenico Arcuri a non trovarsi.

Superato l’intoppo delle certificazioni, grazie ad un accordo con Federfama sarebbero dovute arrivare 5 milioni di mascherine in 5 giorni e 10 a settimana a pieno regine.

I numeri reali appaiono però ben diversi e le poche mascherine che arrivano vanno letteralmente a ruba. Inutili i solleciti dei farmacisti ai grossisti, sprovvisti anche loro. 

TeleLombardia ha realizzato un servizio. Raccontano i cittadini in fila davanti alle farmacie che non si trovano proprio. Chi le ha trovate ne ha potute comprare solo due a persona.

Intanto è emerso che esiste una congiuntivite dovuta all’errato uso delle mascherine chirurgiche. Se indossate male, il fiato che espelliamo dal naso o dalla bocca sale negli occhi.

Per evitare che questo accada bisogna piegarla due volte lungo la parte aderente che poggia sul naso. Prima piegarla a metà e poi i due lati verso l’esterno.

Un accorgimento non da poco visto che con la mascherina indossata ci passeremo molto tempo ogni volta che usciamo di casa. Clicca qui vedere per il tutorial su come piegare la mascherina (fonte: Agenzia Vista, Alexander Jakhnagiev).