Occupazione di Montecitorio: Centrodestra s’assembra mentre Conte parla in tv. Ed è subito sanificazione VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Dicembre 2020 9:19 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2020 9:19
Occupazione di Montecitorio: Centrodestra s'assembra mentre Conte parla in tv. Ed è subito sanificazione VIDEO

Occupazione di Montecitorio: Centrodestra s’assembra mentre Conte parla in tv. Ed è subito sanificazione (Foto da video)

Occupazione di Montecitorio la sera del 3 dicembre. Conte sta parlando in tv del Dpcm Natale. E il centrodestra resta ammassato nell’Aula di Montecitorio per protestare…contro il Dpcm di Conte. Quale migliore manifestazione di dissenso du un bell’assembramento?

A guidare i ribelli sono i deputati di Fratelli d’Italia e Lega, all’urlo di “libertà, libertà”. Le restrizioni ufficializzate dal premier (ma già ampiamente note da giorni) non piacciono. “Viene calpestata la libertà individuale”. Per esempio quella di contagiare nonno spostandosi da Milano alla provincia di Catanzaro. Ma in piena libertà individuale.

E poco importa se gli spostamenti aumentano le possibilità di uccidere i propri cari. Già, perché nel giorno dei quasi mille morti in 24 ore, in Italia ci si indigna se non si possono fare le feste di Natale come Cristo comanda. E, alla fine dell’occupazione, si procede alla sanificazione dell’Aula. Perché, a dispetto di tutto, il virus fa paura davvero.

Occupazione di Montecitorio mentre parla Conte

Proprio mentre il premier Giuseppe Conte illustra in tv il Dpcm Natale, il centrodestra si barrica alla Camera, accusando il presidente del Consiglio di aver instaurato una “dittatura”. Quindi, i deputati delle opposizioni intonano il coro “libertà, libertà” esponendo dei cartelli. Il presidente di turno Fabio Rampelli ha dovuto sospendere la seduta.

Prima della sospensione, a surriscaldare il clima è l’intervento del capogruppo della Lega, Riccardo Molinari, che attacca: “Avevamo chiesto, dopo che il premier aveva annunciato su facebook la diretta tv sul nuovo Dpcm, che venisse a parlare alla Camera visto che l’Aula è convocata, noi stiamo lavorando. Ma evidentemente il premier ha preferito un’altra strada invece che ascoltare la richiesta di una parte del Parlamento, scavalcando le istituzioni democratiche.

Ricorrendo a una prassi che si usa nei regimi autoritari, come nella dittatura di Pinochet, nel venezuela di Maduro, ha preferito parlare direttamente al popolo come un caudillo qualsiasi, ma in nome del Covid non si può fare carta straccia della democrazia. Chiedo ai colleghi del Pd, figli di una cultura che ha contribuito a scrivere la Costituzione, alzate la testa, fate qualcosa, non state zitti perchè lo sapete anche voi che questo è troppo, che si sta facendo straccio della Costituzione: uomini di sinistra fate qualcosa, fermateli per favore”, ha praticamente urlato Molinari tra gli applausi del centrodestra e i cori “libertà, libertà”.

Anche Salvini cavalca la protesta

“Parla Conte, il 90% dei commenti sulla sua Pagina sono critiche e insulti. Gli Italiani hanno capito che si tratta di un Pinocchio”, ha detto il leader della Lega Matteo Salvini.

Molto duro contro governo e premier anche l’intervento del capogruppo di Fratelli d’Italia Francesco Lollobrigida che prende la parola dopo la sospensione della seduta per le proteste. l’esponente di FdI chiede che i lavori non proseguano mentre sta ancora parlando Conte in conferenza stampa. Interviene Giorgio Mulè di Forza Italia: “Sono state sospese, questa notte, con il favore delle tenebre, libertà costituzionali fondamentali”, dice riferendosi al decreto varato dal governo sulle limitazioni agli spostamenti. “Questa è diventata la Camera oscura della democrazia, dove diritti fondamentali vengono calpestati”. parole che suscitano gli applausi del centrodestra, che continua a protestare. A questo punto viene nuovamente sospesa la seduta dell’Aula della Camera.  (Fonti: Ansa, Agi e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)