Pontida: “Chi non salta comunista è”. Il coro dei giovani leghisti, Salvini saltella con loro VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Settembre 2019 20:27 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2019 16:32
salvini comizio pontida

Salvini al comizio di Pontida

ROMA – Oltre ad aver cantato “Di Maio torna al San Paolo”,  coro che allude al passato da steward dello stadio napoletano del leader M5s, i giovani leghisti presenti a Pontida per salutare il segretario Salvini hanno cantato una serie di slogan tra cui l’evergreen “chi non salta è comunista”. 

Salvini, stimolato probabilmente da questo coro, si è messo a saltellare con i presenti. Poi, nel commentare il Conte Bis e la presenza del Pd, come già fatto in passato ha risposto citando Berlinguer: “Renzi, Franceschini, la Boschi, Zingaretti, per dignità non possono usare la parola comunisti. Perché i comunisti di una volta erano persone serie. Berlinguer si rivolterebbe nella tomba vedendo questi cialtroni che parlano di sinistra e tradiscono i valori. Sono traditori e poltronisti“.

 Fonte: Agenzia Vista /Alexander jakhnagiev