Salvini: “Andare in Tribunale per giustificare blocco sbarco immigrati? Lo faccio e lo rifarei” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Novembre 2019 17:07 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2019 17:09
salvini a roma video vista

Salvini a Roma parla del caso Open Arms

ROMA – Durante un evento organizzato a Roma dalla Lega, Salvini parla del procedmento a suo carico per sequestro di persona e omissioni di atti d’ufficio nella vicenda della nave Open Arms. Queste le parole del leader della Lega: “Andare in Tribunale per giustificare blocco sbarco immigrati? Lo faccio e lo rifarei”. 

Salvini-Open Arms, atti al Tribunale dei ministri

E’ intanto giunta la notizia che la Procura di Palermo ha trasmesso al Tribunale dei ministri del capoluogo gli atti relativi al procedimento a carico dell’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, che era stato indagato dall’ufficio inquirente di Agrigento per sequestro di persona e omissioni di atti d’ufficio nella vicenda, appunto, della nave Open Arms. Non si sa se i pm palermitani, nel mandare il fascicolo, abbiano chiesto l’archiviazione del caso o indicato, come fecero per la vicenda Diciotti, nuovi elementi su cui indagare.

Entro novanta giorni dal ricevimento degli atti, compiute le indagini preliminari e sentito il pubblico ministero, se non ritiene che si debba disporre l’archiviazione, il Tribunale trasmette il procedimento con relazione motivata al procuratore della Repubblica che lo invia alla Camera competente per l’autorizzazione a procedere, qualora l’indagato sia parlamentare.

Salvini è stato indagato ad Agrigento per aver impedito ad agosto lo sbarco e trattenuto a bordo della Open Arms 164 migranti soccorsi in zona Sar libica. La vicenda fu sbloccata dal sequestro dell’imbarcazione disposto, per motivi di emergenza sanitaria, dal procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio. Quest’ultimo ad agosto aprì un’indagine a carico di ignoti per sequestro di persona e omissione di atti d’ufficio. Solo due settimane fa, dopo aver iscritto Salvini nel registro degli indagati, ha trasmesso le carte ai colleghi di Palermo.

Fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev