Sanremo 2020, finale Nuove Proposte registrata. Tecla Insolia: “Non è giusto, dobbiamo essere ascoltati” VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 4 Febbraio 2020 14:10 | Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio 2020 15:02
tecla sanremo 2020

Sanremo 2020, finale Nuove Proposte registrata. Tecla Insolia: “Non è giusto, dobbiamo essere ascoltati”

ROMA – Nel corso della quarta serata del Festival di Sanremo 2020 verrà decretato il vincitore della categoria Nuove Proposte. La Rai ha però deciso di non far esibire i finalisti prima della proclamazione del vincitore e di mandare in onda una registrazione. La decisione non è piaciuta affatto ne ai dirigenti dell’industria discografica, né agli artisti in gara. Tecla Insolia ha 16 anni ed è una Nuova Proposta. Parteciperà con il brano “8 Marzo”. Ad Agenzia Vista, a proposito della finale registrata ha così commentato: “Non è una cosa giusta, dobbiamo essere ascoltati”. 

Primo fra tutti ad aver protestato contro la Rai è stato Enzo Mazza della Federazione Industria Musicale Italiana. Il ceo della Fimi, sui social ha scritto: “Secondo la Rai la finale dei giovani di Sanremo2020 si svolgerà facendo ascoltare il brano (o addirittura parti di esso) registrato. Si avete capito bene. Come mandare in onda la finale della Uefa con gli highlight delle semifinali…Che schifezza”.

Sanremo 2020, la sfida tra le otto nuove proposte.

Le otto Nuove Proposte si esibiranno in gruppi da quattro nel corso della prima e della seconda serata. Si sottoporranno poi ad una sfida a eliminazione diretta: i quattro artisti che usciranno vincenti dalla sfida avranno accesso alla terza serata del Festival e dunque alla semifinale. Le prime selezioni verranno decretate dalla giuria demoscopica, la terza serata a decretare i vincitori sarà invece una votazione a sistema misto (giuria demoscopica ma anche alla giuria della sala stampa, tv, radio e web e gli spettatori tramite il televoto).

Le due canzoni che avranno la meglio potranno accedere alla finale prevista nel corso della quarta serata del Festival, in onda il 7 febbraio. E qui scoppia la polemica: i due finalisti non canteranno. La Rai manderà in onda solo un estratto dei due brani. 

La Rai ha spiegato: “Nella sezione Nuove Proposte, la sfida diretta della finale avrà luogo attraverso la riproposizione registrata delle interpretazioni (o di parte di esse) delle due canzoni ancora in competizione, rese dai relativi artisti durante le sfide della semifinale”. Claudio Fasulo, vicedirettore Rai, ha replicato così alle critiche: “In access prime time venerdì ci saranno le semifinali. I  due finalisti verranno messi in finale con gli highlights. La polemica? Attacchi gratuiti. Col meccanismo degli highlights il vincitore delle Nuove Proposte avrà una visibilità assoluta. Inoltre, si esibirà con il suo brano nella finale di sabato sera, cosa che non è accaduta negli ultimi anni”.

Anche il vincitore verrà decretato con sistema misto: giuria demoscopica, giuria sala stampa, tv, radio e web e dal pubblico tramite televoto.

Fonte: Agenzia Vista /Alexander Jakhangiev, FanPage