Sanremo, “Una vita da social”: Pierfrancesco Favino e la Polizia contro il bullismo VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Febbraio 2020 17:49 | Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio 2020 17:54
sanremo pierfrancesco savino

Sanremo, Pierfrancesco Favino e la Polizia contro il bullismo

ROMA – A Sanremo sbarca la campagna contro il bullismo “Una vita da social”. Arrivata alla settima edizione, la campagna educativa itinerante sui temi dei social network e del cyberbullismo è stata promossa dalla Polizia postale in collaborazione con Miur e Garante per l’infanzia e l’adolescenza.

A Sanremo, il testimonial d’eccezione è Pierfrancesco Favino. Queste le sue parole rivolte ai giovani: “Avete in tasca una piccola macchina da presa (il telefonino ndr). Invece di usarlo contro qualcuno usatelo per raccontare delle storie. Usatelo bene magari esce qualcosa di voi. Vi ricordo che per qualunque problema potete contattare la Polizia di Stato. La campagna è questa: ‘Una vita da social’. Mi raccomando fatene buon uso”.

Come spiega la Polizia di Stato in un comunicato, il progetto “nel corso delle precedenti edizioni ha raccolto un grande consenso: gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno incontrato oltre 2 milione di studenti sia nelle piazze che nelle scuole, 220.000 genitori, 125.00 insegnanti per un totale di 17.000 Istituti scolastici, 300 città raggiunte sul territorio e due pagine twitter e facebook con 127.000 like e 12 milioni di utenti mensili sui temi della sicurezza online”.

“Ancora una volta la Polizia di Stato scende in campo al fianco della scuola per un solo grande obiettivo: fare in modo che il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie,  non faccia più vittime.
L’obiettivo dell’iniziativa, infatti, è quello di prevenire episodi di violenza, vessazione, diffamazione, molestie online, attraverso un’opera di responsabilizzazione in merito all’uso della ‘parola’. Gli studenti attraverso il diario di bordo www.facebook.com/unavitadasocial/potranno lanciare il loro messaggio positivo contro il cyberbullismo”.

Fonte: Ansa, Polizia di Stato, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev