Abu Bakr, il bimbo jidahista col kalashnikov: “Gli infedeli saranno massacrati”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 febbraio 2014 15:07 | Ultimo aggiornamento: 3 febbraio 2014 18:03
Abu Bakr, il bimbo jidahista col kalashnikov

Abu Bakr, il bimbo jidahista col kalashnikov

ROMA – Abu Bakr sarebbe un bambino arruolato tra le fila dello Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (ISIL). Si tratta di una formazione estremista presente sia in Iraq, sia in Siria. Il bambino, nel video appare mentre spara con un Kalashnikov, inneggia ad Allah e poi davanti alla telecamera annuncia agli infedeli che saranno massacrati.

Il bimbo dice di essere uzbeko, ma sulla cittadinanza e la veridicità di quanto dichiarato restano dubbi. Anche perché, come mostra il video, il bimbo non sembra molto pratico nel maneggiare un fucile.

Al Qaeda intanto, nega qualsiasi legame con lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (ISIL) dissociandosi indirettamente dal piccolo Abu Bakr. Ayman al-Zawahiri, poche settimane fa aveva ordinato all’ISIL di sciogliersi e di andarsene in Iraq. Il concetto è stato ribadito sempre da al Qaeda in un comunicato diffuso in queste ore.