Agnese Klavina scomparsa nel 2014 a Marbella: l’ultimo VIDEO in cui entra in auto con 2 uomini

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 20 marzo 2019 17:38 | Ultimo aggiornamento: 20 marzo 2019 17:38
agnese Klavina entra in auto

Agnese Klavina scomparsa nel 2014 a Marbella: l’ultimo VIDEO in cui entra in auto con 2 uomini

ROMA – Agnese Klavina è scomparsa a Marbella nel 2014. E’ salita su un’auto insieme a due uomini e di lei non si sono avute più notizie. La donna di 30 anni di origini lettoni, dopo aver vissuto a Londra si era trasferita a vivere sulla Costa del Sol spagnola. 

Accusati di averla fatta sparire (ma non di averla uccisa dato che mancano le prove) sono due uomini ora condannati a 12 anni di carcere. Si tratta di due cittadini britannici: Wesley Capper, 40 anni, e Craig Porter di 36. I due sono accusati di aver fatto salire in auto Agnese Klavina nella zona di Puerto Banus a Marbella. Con loro è stato accusato anche Siene Ousmane, un portiere che ha lavorato al nightclub dove è stata vista l’ultima volta Klavina. Ousmane ha controllato che la donna non scendesse dall’auto una volta salita a bordo fin quando la Mercedes non ha lasciato l’entrata del night club. 

Al momento non si sa che fine abbia fatto la donna. Secondo gli investigatori potrebbe essere morta ma il suo corpo non è stato mai ritrovato. La donna è stata vista lasciare il locale verso le 6 del 6 settembre 2014. Le riprese di una telecamera di sorveglianza confermano: Katlina sale in auto insieme a Capper e Porter ed è barcollante a causa del tanto alcol ingerito. 

Capper e Porter sono stati arrestati nel maggio 2016 con l’accusa di aver contribuito allla scomparsa della donna. Il loro arresto è avvenuto dopo un’indagine durata 18 mesi. Entrambi hanno detto di aver lasciato il club con lei  ed hanno negato le accuse. 

Capper (l’uomo in sovrappeso che è alla guida della Mercedes ndr) è figlio di un uomo che ha fatto fortuna nel settore immobiliare. Durante il processo ha negato qualsiasi accusa. Ha ammesso di averci provato con Agnese invitando ad andare nella sua casa di lusso che si trova in una tenuta residenziale esclusiva che dista a circa 20 minuti di auto dal club. Qui avrebbe voluto continuare a festeggiare con la donna e l’amico. Capper ha raccontato però di aver lasciato Klavina in strada a circa 40 minuti a piedi da dove viveva. A dire ai due uomini di non voler andare con l0roo sarebbe stata proprio lei: “Fermatevi qui, ho cambiato idea,  voglio andare a casa”. 

Ma lui ha insistito perché l’abbia lasciata per strada – con i tacchi alti e circa 40 minuti a piedi da dove viveva – dopo che lei gli ha detto: “Fermati qui, ho cambiato idea, voglio andare a casa, questo è dove vivo.’

Porter, 37 anni, di Liverpool, ha detto alla corte che era “ubriaco e stanco” ed ha raccontato di essersi addormentato durante il viaggio verso casa del suo amico. Una volta sveglio, si è accorto che Agnese non era più in auto. 

La coppia ha anche negato di essersi sbarazzato del corpo. I due uomini, infatti, sarebbero stati visti quattro giorni dopo a Puerto de la Duquesa vicino a Gibilterra con una grande valigia e un tappeto. Con loro altri due uomini che però non sono stati processati. Nella valigia e nel tappeto non c’era il corpo della ragazza lettone di 30 anni. 

Fonte: Euroweeklynews e Daily Mail