Alaska, sopravvive tre settimane disperso tra i ghiacci. Salvo grazie a un SOS scritto sulla neve

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 15 Gennaio 2020 8:16 | Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2020 8:16
Alaska, sopravvive tre settimane disperso tra i ghiacci. Salvo grazie a un SOS scritto sulla neve

Tyson Steele durante le operazioni di salvataggio

ROMA – Tre settimane completamente isolato nel gelo dell’Alaska. E’ la storia di Tyson Steele, un trentenne che aveva deciso di vivere in una capanna nella gelida Susitna Valley. Ma la trama della sua avventura in solitaria è non aveva previsto un incendio che poteva compromettere tutto.

A causare l’incidente che ha distrutto la sua casetta di legno e tela è stata una fiammata partita dalla stufa. E così Tyson è rimasto senza nulla, senza riparo ad una temperatura di meno 16 gradi. Nell’incendio ha perso anche il suo fedele cane.

Una situazione disperata nella quale però Steele è riuscito a mantenere una certa lucidità. Il ragazzo infatti ha cercato di attirare l’attenzione dei soccorritori disegnando un SOS sulla neve. Il video in rete mostra, infatti, la scritta grazie alla quale una squadra di soccorso ha localizzato Tyson.

Il 30enne, al termine dell’incredibile storia, ha raccontato come è riuscito a sopravvivere. Dopo l’incendio si è prima riparato in una grotta di neve, poi ha cercato di allestire una capanna con il materiale rimastogli riuscendo a scaldarsi grazie alla legna con cui alimentava la sua stufa. Steele era riuscito a salvare dall’incendio anche cibo in scatola e burro di arachidi, grazie al quale ha mantenuto le forze. Un lieto fine però la storia lo deve anche ai genitori di Tyson che, preoccupati perché non ricevevano più notizie dal figlio, si sono rivolti alle autorità. (Fonte: SKY TG24).