Albania, polizia uccide ragazzo di 25 anni: proteste in strada, si dimette ministro VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Dicembre 2020 11:37 | Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2020 11:37
Albania, polizia uccide ragazzo di 25 anni: proteste in strada, si dimette ministro VIDEO

Albania, polizia uccide ragazzo di 25 anni: proteste in strada, si dimette ministro VIDEO

Tensioni a Tirana in Albania dove centinaia di cittadini protestano dopo l’uccisione di un ragazzo di 25 anni da parte di una pattuglia di polizia. I manifestanti hanno dato alle fiamme e poi abbattuto un grande albero di Natale, allestito all’entrata principale del palazzo di governo, mentre hanno tentato per alcuni minuti di sfondare i portoni di ingresso.

La folla è stata poi respinta dalle unità antisommossa che ha fatto uso anche di lacrimogeni. Sassi, petardi e vari oggetti lanciati in direzione della polizia. Tensioni si sono verificate, all’inizio della protesta, anche davanti al Ministero dell’Interno. Almeno uno dei manifestanti, un giornalista e un poliziotto, sono stati feriti leggermente.

Le dimissioni del ministro dopo le proteste in Albania per la polizia

Il ministro dell’Interno albanese, Sander Lleshaj, ha rassegnato le dimissioni a seguito delle proteste. Lo ha annunciato il premier Edi Rama. Ma proprio mentre il primo ministro parlava alla nazione, a Tirana vi è stata una nuova manifestazione violenta di centinaia di giovani che si sono scontrati con le forze speciali della polizia in Albania.

Il giovane ucciso si trovava vicino alla sua abitazione, per strada, quando la polizia gli ha chiesto di fermarsi. Il giovane avrebbe invece tentato di scappare, un agente lo ha inseguito, ha tirato fuori l’arma e sparato. Una pallottola lo ha colpito in testa. L’agente, poi arrestato, ha spiegato di aver sparato poiché gli era sembrato di aver visto nelle mani del giovane un oggetto sospetto che assomigliava ad un’arma.

La polizia ha ammesso che l’agente avrebbe agito in violazione alle procedure e si è detta “profondamente rammaricata del fatale incidente”. (Fonti Ansa e YouTube).