Ministeri, battaglia Roma-Lega. Pontida canta: “Alemanno pezzo di merda”

Pubblicato il 20 Giugno 2011 20:46 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2011 21:06

PONTIDA – La querelle infinita tra Roma e la Lega sui ministeri al Nord? Il popolo di Pontida ha trovato l’obiettivo contro cui scagliarsi: “Alemanno pezzo di merda”, è il coro non proprio elegante scandito da alcuni militanti leghisti al raduno del Carroccio.

Tra di loro c’è anche Matteo Salvini, l’eurodeputato leghista (già protagonista in passato del video in cui canta “Senti che puzza scappano anche i cani, stanno arrivando i napoletani”) che dopo pochi secondi “lancia” un altro coro, in perfetto stile capo ultrà: “Nella mia città, c’è una malattia che non va più via, Giuliano Pisapia”.

Quella di Salvini e i suoi è la risposta alla polemica portata avanti dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e dalla governatrice del Lazio, Renata Polverini, uniti nella battaglia per la difesa della “romanità” dei ministeri.

La Polverini e Alemanno sono infatti in prima linea nella crociata anti-Carroccio e per abrogare la richiesta leghista dei ministeri al Nord ecco una bella raccolta firme, un po’ in risposta a quella di Roberto Calderoli, che invece le sta raccogliendo per “fregarli” a Roma.