Alessandro Di Battista a giornalista Tg3: “Metto video online”. Ma tg non taglia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Maggio 2014 12:10 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2014 12:11
Alessandro Di Battista a giornalista Tg3: "Metto video online". Ma tg non taglia

Alessandro Di Battista a giornalista Tg3: “Metto video online”. Ma tg non taglia (foto da video Youtube)

ROMA – Alessandro Di Battista litiga con una giornalista del Tg3 durante un’intervista. Il deputato del Movimento 5 Stelle ha affrontato a muso duro la cronista: “Lei vuole farmi dire solo ciò che piace alla sua testata”. Poi, rivolgendosi a qualcuno che sta riprendendo tutto, dice: “Stai riprendendo tutto?”

Poi l’avvertimento finale alla giornalista: “Guardi che questo filmato finirà su internet”. Di Battista temeva tagli che però non ci sono stati, visto che il Tg3 ha mandato in onda il servizio integralmente.

Di Battista ha dato atto al telegiornale di essere stato puntuale nella cronaca, con un post pubblicato su blog di Beppe Grillo, anche se ha detto che il Tg3 ha mandato in onda il servizio solo dopo che il video era già stato diffuso online:

“Ieri il TG3 ha mandato in onda, senza alcun taglio, questa mia intervista rilasciata durante l’agora a Rieti. Sono contento. Il merito va dato certamente alla redazione del TG3 che ha fatto, finalmente, “servizio pubblico” ma va dato soprattutto alla Rete. Al web!

Mentre la giornalista mi incalzava con le sue domande (accetto ben volentieri di essere incalzato, gradirei soltanto che venissero incalzati anche i mafioncelli, i lobbisti, gli amici dei camorristi, i condannati o i piduisti che ancora infestano il Parlamento) ho chiesto a degli attivisti di riprendere l’intervista con i cellulari. L’abbiamo postata immediatamente in rete ed è stata condivisa da migliaia di cittadini. Questo semplice gesto, l’aver diffuso un contenuto, ha costretto il TG3 a mandare in onda integralmente l’intervista.

A volte non immaginiamo minimamente il potere che abbiamo nelle nostre mani. Basta imparare ad esercitare la giusta pressione, ad informare, per primi, utilizzando la rete. La vittoria è dietro l’angolo ma passa, innegabilmente, attraverso una giusta e corretta informazione. Se la pretendiamo a gran voce e mostriamo quanto siamo capaci di bypassare il sistema mediatico tradizionale riusciremo ad ottenerla