Alluvione Germania, case spazzate via dal fango in Renania: è una strage tra morti e dispersi VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Luglio 2021 8:09 | Ultimo aggiornamento: 16 Luglio 2021 9:46

Alluvione Germania, case spazzate via dal fango in Renania: è una strage tra morti e dispersi VIDEO (Foto Ansa)

In Germania, precisamente nella Renania-Palatinato, l’alluvione dei giorni scorso ha fatto una strage che con il passare delle ore cresce: oltre 80 morti e 1000 dispersi. Due giorni di pioggia che hanno trasformati le strade in fiumi e le case spazzate via dal fango e dai detriti.

Il rigonfiamento e l’esondazione di tanti corsi d’acqua di piccola e media dimensione, nei Laender occidentali della Renania-Palatinato, hanno liberato enormi masse d’acqua dalla forza distruttiva. I corpi senza vita degli annegati sono venuti fuori da posti diversi, le inondazioni hanno fatto vittime negli scantinati delle case, nelle strade, fra i soccorritori.

Alluvione Germania, le case tirate giù dal fango

La forza dell’acqua e del fango ha anche trascinato giù decine e decine di case. C’è chi si è rifugiato sui tetti delle case o sugli alberi. Le immagini del paesaggio e delle cittadine tedesche colpite sono difficili da tradurre in parole. Strisce di terra completamente devastate. Edifici e negozi distrutti. Le auto in strada travolte dalla corrente sono il meno nello scenario di un disastro naturale di questa portata.

Le centinaia di persone messe in sicurezza in barca a Kordel, paesino situato lungo un affluente della Mosella, rappresentano l’unico aspetto positivo di una giornata che è stata una strage. Angela Merkel, impegnata a Washington nella sua ultima visita di Stato negli Usa per una bilaterale con Joe Biden, ha sospeso la missione per prendere la parola dalla capitale americana. “È una tragedia”, ha detto la cancelliera. “Sono ore in cui parlare di una forte pioggia e di alluvione descrive la situazione in modo insufficiente. È davvero una catastrofe“, ha insistito Merkel.

Alluvione Germania, in 200mila senza corrente elettrica

I vigili del fuoco sono impegnati in centinaia di interventi, anche per liberare le persone rimaste intrappolate nelle case, a causa delle inondazioni. Inoltre si stima che circa 200 mila persone siano rimaste senza corrente elettrica. I Laender più colpiti sono il Norderno-Vestfalia e la Renania-Palatinato. Quattro persone sono morte ad Eifel nel distretto di Ahrweiler, a Solingen due uomini sono morti annegati in cantina e la stessa sorte è toccata a un uomo e una donna, a Colonia. Fra le vittime ci sono anche due Vigili del fuoco, deceduti mentre prestavano soccorso.

La forte pioggia, caduta ininterrottamente nelle ultime ore, ha provocato la piena di tutti i piccoli e medi corsi d’acqua dei Laender del Saarland, della Vestfalia e della Renania. Sale nel corso delle ore anche il livello della Mosella, e c’è molta attenzione alle condizioni del Reno.