Anarchici cercano di liberare dalla Polizia due presunti rapinatori, tensione a Torino VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Aprile 2020 18:01 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2020 18:01
polizia aggrediti da anarchici a Torino

Anarchici cercano di liberare dalla Polizia due presunti rapinatori arrestati, tensione a Torino

TORINO – Momenti di tensione si sono verificati a Torino in occasione dell’arresto di due presunti autori di una rapina a un anziano. Alcune decine di persone, identificate dalla polizia come appartenenti all’area anarchica ed antagonista, hanno contestato, e tentato di ostacolare l’intervento degli agenti.

E’ successo in corso Giulio Cesare, nei pressi della zona di Porta Palazzo. Sul posto è dovuto intervenire altro personale della questura. I due presunti autori della rapina sono stati portati in un commissariato. All’anziano era stata strappata una catenina d’oro.

Sul posto si sono radunate una cinquantina di persone che hanno dato vita a una contestazione. “Il virus – ha detto un dimostrante – lo hanno portato in giro loro. Ci stanno facendo ammalare, ci stanno ammazzando e non ci danno i soldi per sopravvivere. E’ ora di scendere in strada e dare alla polizia e ai politici quello che loro stanno dando a noi”.

Il primo a commentare quanto accaduto è stato l’assessore regionale alla Sicurezza, Fabrizio Ricca. “Gli anarchici a Barriera di Milano vanno fermati. La violenza contro i controlli anti rapine e contro i controlli anti-coronavirus hanno la priorità”.

“Ringraziamo le forze dell’ordine che oggi hanno vigilato su Barriera di Milano” afferma Ricca ribadendo che “le tensioni provocate delle frange anarchiche sono da fermare sul nascere. Che questi soggetti, che spesso provocano incidenti violenti, tornino a soffiare sul fuoco della rivolta in questo momento molto difficile per la popolazione, è vergognoso – sottolinea -. Ci auguriamo che i controlli contro criminali e rapinatori, o per il semplice presidio del territorio per la vigilanza anti-virus, siano fatti rispettare nonostante l’azione violenza di chi vuole prevaricare il diritto alla salute pubblica” (fonte: Ansa, YouTube).