Torna Annarella, vecchietta anti casta. Stavolta contro Farina e Bossi

Pubblicato il 14 Ottobre 2011 11:36 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2011 11:38

ROMA – I politici la amano, la gente la teme: Annarella è la “vecchietta” più conosciuta del Web. Lei, 85 anni, si aggira intorno ai “palazzi del Potere” e prende di mira la “Casta”. Insulta i politici col suo inconfondibile accento romanesco e ormai è diventata un’eroina del popolo del web.

L’ultimo caso si è verificato vicino Montecitorio, dove Annarella ha incontrato Umberto Bossi e Renato Farina. Il primo a incrociarla è stato Farina, che è partito: «Lei è brava solo a insultare». Lei ha risposto: «Eh sì perché Berlusconi m’ha levato li sordi». «Non dica fesserie», ha detto ancora il deputato. «Beccamorto», ribatte lei. «Può dire quello che vuole mascherandosi dietro l’età. La denuncio», continua lui. E lei: «Macché me fai? È finito il fascio di Mussolini aò!».

Poi Annarella ha visto Bossi seduto a un tavolo e si è scagliata contro di lui: «La devi fà finita de venì a Roma a magnà e beve. Noi c’ avemo l’abbacchio a Roma, voi nun lo sapete cosa vordì magna!»