Aprilia, minaccia di denunciare il caporale che non lo paga: lavoratore indiano picchiato VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Settembre 2020 8:52 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2020 9:46
Aprilia, minaccia di denunciare caporale che non lo paga: lavoratore indiano picchiato

Aprilia, minaccia di denunciare il caporale che non lo paga: lavoratore indiano picchiato

Il video girato da un lavoratore ad Aprilia nelle campagne del Lazio documenta i maltrattamenti di un caporale. La denuncia della Uila.

Era andato a riscuotere la paga pattuita dopo aver duramente lavorato nei campi, ma il caporale oltre a negargli il compenso pattuito, lo ha picchiato: accade nelle campagne del Lazio, in una grossa azienda agricola di Aprilia

A denunciarlo è la Uila, il sindacato dei lavoratori agricoli, che documenta l’episodio avvenuto ai primi di settembre anche con un video. Le immagini sono state girate con il cellulare dallo stesso lavoratore. 

Nel filmato, pubblicato dal Corriere Tv, si vede il lavoratore che chiede al caporale di pagargli i 180 euro concordati per il suo lavoro. Ma il datore di lavoro lo incolpa di non aver piantato bene le zucchine. 

Gli sottrae, quindi, arbitrariamente il costo dei semi (120 euro) e gli dà solo 80 euro. “Sparisci, sennò ti spezzo in due. Pezzo di m***a”, gli dice. Il lavoratore però insiste per avere quanto gli spetta e minaccia di andare a denunciarlo ai carabinieri. 

Mentre si sta allontanando il caporale lo raggiunge e gli sferra un pugno in testa, continuando ad inveire contro di lui e accusandolo di essere andato a rubare nella sua azienda. “Dopo due anni non è lavoro”, aggiunge.

In seguito il lavoratore si è recato al pronto soccorso, dove è stato medicato con una prognosi di cinque giorni. Quindi ha denunciato il suo datore di lavoro, attraverso il sindacato. (Fonte: Corriere Tv).