Ballarò, Maurizio Crozza: “Le battute di Twitter le hanno pensate tutti”

Pubblicato il 15 Febbraio 2012 18:00 | Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2012 18:00

ROMA – Nella consueta copertina di Ballarò, Maurizio Crozza inizia parlando delle accuse che gli sono state rivolte di aver copiato le battute da Twitter. Il comico genovese ha poi parlato della bocciatura da parte del governo delle Olimpiadi del 2020 e fatto l’imitazione di Monti-robot, dell’architetto Fuffas (parodia di Massimiliano Fuksas) continuando poi a parlare del declassamento dell’Italia e del Festival di Sanremo.

“Le battute sulla neve, amici di Twitter, sulla neve a Roma sono facili, le hanno pensate in tanti, in tutta l’Italia. E non dovrei pensarle io… che faccio il comico di mestiere?”

“Due candidati del Pd sono stati battuti ancora una volta da un candidato di Vendola. Il Pd, credimi, Giovani, non delude mai, è una certezza. Se per scegliere il candidato prendono una monetina e in tutte 2 le facce ci mettono un loro esponente, te lo giuro, che la monetina cade di taglio.”

A proposito delle dichiarazioni di Giovanardi il comico ha aggiunto: “Ha anche detto che ci sono organi adibiti ad accogliere ed altri adibiti ad espellere. Caro Giovanardi, la domanda è: ma lei, con che organo parla? Ma soprattutto, con che organo pensa? Che fenomeno Giovanardi! Giovanardi è terrorizzato dall’omosessualità.”