Bangladesh, ciclone Mahasen: morti, capanne distrutte, villaggi inondati (video)

Pubblicato il 16 Maggio 2013 10:00 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2013 10:07

DACCA – Il ciclone Mahasen si è abbattuto giovedì mattina, 16 maggio, sul Bangladesh. Almeno quattro persone sono morte nel distretto Patuakhali, tra i più colpiti. Più di un migliaio di capanne sulla costa e lungo i fiumi sono state distrutte.

Fin dalla nottata almeno 25 villaggi sono stati inondati nell’area, che fa parte del vasto delta del Gange, e la popolazione costretta a rifugiarsi nelle zone più alte dove sono stati allestiti campi di accoglienza.

Il ciclone Mahasen ha già causato danni e allagamenti nell’area di Burguna. La coordinatrice dell’organizzazione non governativa Terre des Hommes, Leonor Crisostomo, a Chittagong ha spiegato: ”A Patuakhali l’acqua è entrata per un chilometro e mezzo sulla terraferma, ma per ora non abbiamo notizie di vittime”. Nelle zone dove è scattata l’allerta sono già stati portati 2,5 tonnellate di cibo e altri generi di prima necessità come medicinali e purificatori per l’acqua. ”Anche lo ‘shelter’ costruito nel 2009 nel distretto di Patuakhali con i fondi italiani è pronto ed è stato rifornito di generi di prima necessita” ha precisato. Il rifugio anti ciclone può ospitare 800 sfollati.