Base jumper si lancia ma il paracadute non si apre VIDEO

di Giulio Riccardi
Pubblicato il 22 novembre 2018 10:36 | Ultimo aggiornamento: 22 novembre 2018 10:36
base jumper morto

Base jumper si lancia ma il paracadute non si apre

ROMA – Doveva essere una giornata di festa è diventata una tragedia. Dominik Loyen, turista tedesco di 50 anni e base jumper, è morto a Nazaré, Portogallo. Si è lanciato da un promontorio alto circa 100 metri. Ma il suo paracadute non si è aperto e si è schiantato contro le rocce.

Sconvolto Bruno Valente, l’altro base jumper che si è lanciato insieme a lui e che ha vissuto la morte di Dominik a pochi metri da lui. Il suo paracadute si è aperto ma si è subito reso conto della gravità di quanto accaduto. È corso in soccorso ma è stato tutto inutile.

Il base jumping (graficamente anche B.A.S.E. Jumping) è uno sport estremo che consiste nel lanciarsi nel vuoto da varie superfici, rilievi naturali, edifici o ponti, e atterrare mediante un paracadute. Le superfici dalle quali, di solito, si eseguono i lanci sono espressi (in inglese) dal nome stesso, coniato da Carl Boenish nel 1978, in occasione di un lancio da “El Capitan” (una formazione rocciosa della California) che egli stesso stava filmando.