Il battesimo ‘violento’ è virale sul web ma è il rito ortodosso VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Ottobre 2020 12:39 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2020 12:39
Il battesimo 'violento' è virale sul web ma è rito ortodosso VIDEO

Il battesimo ‘violento’ è virale sul web ma è il rito ortodosso (foto da VIDEO YouTube)

Nelle ultime ore è virale sui social il video di un battesimo ‘violento’, ma in realtà è il normale rito ortodosso. 

Il popolo dei social si è scandalizzato per il video di un battesimo ‘violento’ ma in realtà è il rito tradizionale della Chiesa ortodossa. 

Come spiega WIkipedia, il battesimo è il sacramento che apre la porta a tutti gli altri nella Chiesa ortodossa.

A differenza della Chiesa cattolica, che amministra il battesimo per infusione anche se prescrive come prima formula il battesimo per immersione e quello per infusione è l'”oppure”, sebbene sia diventata nei fatti la regola tra i cattolici, la Chiesa ortodossa pratica questo rito con tre immersioni integrali del candidato nel fonte battesimale, e con la formula in terza persona:

“Il servo di Dio N. viene battezzato nel nome del Padre, e del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen”

Nella stretta osservanza della prassi dei tempi apostolici.

È da rilevare che in greco baptisma significa infatti “immersione”, ragione che induce gli ortodossi a ritenere più corretto il mantenimento dell’antica prassi, in uso anche in Occidente prima dello scisma, come è provato dalla presenza di specifici edifici di culto in alcune chiese latine antiche, i battisteri.

Tuttora il rito ambrosiano, fuori dall’ambito ortodosso, pratica il battesimo per triplice immersione, sebbene limitata all’occipite.

La Chiesa ortodossa pratica il battesimo di infanti e adulti come momento in cui uno nasce in Cristo.

La persona che entra nella vasca battesimale non è vista come quella persona che ne emerge.

Perciò alla persona viene dato un nuovo nome, usando sempre ed esclusivamente il nome di un santo.

Oltre ai compleanni, gli ortodossi celebrano l’onomastico di una persona che, per il suo legame con il battesimo e il santo protettore della persona, ha un profondo significato (fonti Wikipedia e YouTube).