Beppe Grillo: “Dudù alla vivisezione”. Ira di Francesca Pascale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Maggio 2014 16:06 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2014 11:43
Beppe Grillo

Beppe Grillo

PAVIA – “Dudù dev’essere affidato alla vivisezione”. Beppe Grillo da un palco a Pavia se la prende anche con il barboncino di Francesca Pascale. In un passaggio del suo comizio prende di mira i padroni dei cagnolini di piccola taglia, spesso vezzeggiati come bebè, viziati e trattati più come bambini che come cani. E la risposta della compagna di Berlusconi non si fa attendere: “Per lui ammazzare non è reato”.

Un giro d’affari milionario, secondo Grillo, per i produttori di cappottini, cucce e ogni genere di accessorio. Per Grillo l’esempio di questo genere di cane (ma soprattutto di questo tipo di padrone di cane), è proprio il barboncino Dudù.

“Berlusconi è impazzito per questo cane. Ma Dudù dev’essere affidato alla vivisezione. Io ce l’ho un cagnetto così, ce l’ha mia moglie. Li detesto”. A stretto giro arriva la replica di Francesca Pascale che, intervistata dal Corriere del Mezzogiorno, dice:

“È una notizia che Grillo sia favorevole alla vivisezione. Non è una notizia che per lui ammazzare non è un reato”. E in soccorso a Dudù arriva anche Michela Brambilla che twitta: “La battuta di Grillo? Non mi fa ridere…anzi mi meraviglia molto”.