Berlino, rissa nella piscina per famiglie per una pistola ad acqua: in 100 se le danno di santa ragione VIDEO

Lo scontro verbale è presto divampato in scontro fisico. In tutto sul posto sono dovute intervenire tredici auto della polizia ed un centinaio di agenti, che hanno arrestato diverse persone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2022 - 15:37
Berlino, maxi rissa nella piscina affollata di famiglie con bambini: cento uomini coinvolti, necessario l'intervento della polizia VIDEO

Berlino, maxi rissa nella piscina affollata di famiglie con bambini: cento uomini coinvolti, necessario l’intervento della polizia

Maxi rissa in una piscina all’aperto a Berlino, in Germania: a farla scattare sembra sia stato qualcuno che ha spruzzato con una pistola ad acqua. E da lì un centinaio di giovani uomini hanno iniziato a picchiarsi. 

E’ accaduto domenica 19 giugo a Sommerbad am Insulaner, nel distretto di Steglitz, a Berlino. 

Maxi rissa in piscina a Berlino: 100 uomini coinvolti

Lo scontro verbale è presto divampato in scontro fisico. In tutto sul posto sono dovute intervenire tredici auto della polizia ed un centinaio di agenti, che hanno arrestato diverse persone.

Nella piscina, molto frequentata soprattutto durante il weekend, erano presenti anche diverse famiglie con bambini. 

Maxi rissa in piscina a Berlino: anche bambini tirati in mezzo

In un video girato sul posto si vedono diversi bambini nel mezzo della folla mentre le loro madri cercano di tirarli via dalla rissa. 

Secondo il capo del sindacato della polizia tedesca, Rainer Wendt, la situazione si sarebbe potuta evitare se solo ci fosse stato un maggior controllo agli ingressi del bagno. 

Le critiche della polizia

“Qualunque discoteca ha qualcuno che si assicura che chi entra non combini guai, e nel caso lo allontana. La polizia non può arrivare sempre: sono forze dell’ordine, non guardie del corpo. Non possiamo essere presenti in tutte le piscine. La sicurezza in questi luoghi è compito dei gestori”. 

Alla fine quattro persone di 23 anni, due di 21 anni e un ragazzo di 15 anni sono stati fermati.