Black Lives Matter, la donna bianca che dà per scontato che il nero sia un criminale VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Giugno 2020 12:42 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2020 12:42
Black Lives Matter, la donna bianca che dà per scontato che il nero sia un criminale VIDEO

Black Lives Matter, la donna bianca che dà per scontato che il nero sia un criminale

SAN FRANCISCO  –  “E’ la sua proprietà? Perché non può scrivere su una proprietà privata”: con queste parole Jaime Toons, afroamericano, si è sentito apostrofare da una donna bianca a San Francisco.  Stava scrivendo con dello spray sul muretto della propria casa ‘Black Lives Matter‘ quando la donna e un uomo, Lisa e Robert, entrambi bianchi, gli si sono avvicinati. 

La donna, in particolare, ha iniziato a fare all’afroamericano un vero e proprio terzo grado. 

Lisa ha domandato a Toons se quella su cui stesse scrivendo fosse davvero la sua proprietà.

“Lei è libero di esprimere le sue opinioni, ma non è questo il modo”, ha detto la donna, sicura del fatto che quella casa non fosse di Toons. 

La donna ha infatti detto di conoscere tutti i residenti della zona, compresi i proprietari di quella villetta. 

Peccato che così non fosse. E quindi Toons ha invitato la coppia a chiamare la polizia, visto che “mi state accusando di un crimine”. 

Al termine del video, quando la coppia ormai si sta allontanando, il commento di Toons: “Ed è per questo, gente, che Black Lives Matter”.

Alla fine, la polizia è arrivata davvero: “E’ stato divertente sapere che hanno visto gli agenti andarsene senza neanche scendere dall’auto”. (Fonti: YouTube, Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev)