Bologna, la polizia carica gli studenti che gridano “vergogna”

Pubblicato il 26 Novembre 2010 10:27 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2010 19:34

A Bologna, il corteo degli studenti medi e universitari e dei collettivi per protestare contro la riforma Gelmini di giovedì 25 novembre è partito alle 9.30: quando è arrivato all’incrocio fra via Indipendenza e i viali ha deviato improvvisamente.

I giovani si sono messi infatti a correre verso il piazzale Est, chiuso da una grata di ferro. A questo punto i ragazzi si sono buttati contro la cancellata rompendo dei vetri per sfondarla, ma senza riuscirci.

Gli studenti si sono allora spostati verso piazzale Medaglie d’oro, dove erano già schierate le forze dell’ordine, che hanno caricato con i manganelli la prima fila di manifestanti. Due cariche e i ragazzi hanno desistito urlando “Vergogna, vergogna” e lanciando uova sui poliziotti. I giovani sono poi tornati in corteo sui viali: