Botti di Capodanno, strage di uccelli a Roma: centinaia trovati su asfalto in centro VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Gennaio 2021 14:02 | Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio 2021 14:02
Botti di Capodanno, strage di uccelli a Roma. La Lipu: "Si sono scontrati tra loro per la paura"

Botti di Capodanno, strage di uccelli a Roma. La Lipu: “Si sono scontrati tra loro per la paura”

Una strage di uccelli nel centro di Roma per i botti di Capodanno. Centinaia di storni ritrovati a terra in tutta la zona attorno alla stazione Termini, da via Cavour a piazza Esedra a via Nazionale. Sul posto la polizia locale. Le immagini del macabro ritrovamento sono diventate subito virali. Si ipotizza che gli uccelli spaventati e disorientati per i botti si siano schiantati in strada, contro finestre o finiti contro i cavi dell’alta tensione. 

Una scena da film dell’orrore ripresa e mandata in rete da un utente: “Scusate ma a me è già passata la voglia di festeggiare. Centinaia di uccelli morti. I botti non erano così necessari in fondo da giustificare centinaia di vite animali”.

Uccelli morti per i botti, la spiegazione della Lipu

“Riguardo gli animali selvatici, in particolar modo per l’avifauna che spesso non viene considerata, lo scoppio dei fuochi artificiali in piena notte provoca danni inimmaginabili – spiega la Lipu -.  Nell’avifauna selvatica un botto causa uno spavento tale che può provocare la morte per infarto o li induce a fuggire dai dormitori costituiti da alberi e siepi, e a volare al buio alla cieca anche per chilometri, andando a morire addosso a qualche muro o cavo elettrico. Quelli che riescono ad atterrare o a posarsi su un manufatto, spesso muoiono investiti dalle automobili o assiderati a causa delle rigide temperature invernali ed alla mancanza di un riparo. Gli uccelli recuperati ancora vivi che vengono di solito portati ai Centri di recupero fauna selvatica , incrementano i costi per le cure e gli orari di lavoro ai danni dei volontari, cosa che può benissimo essere evitata con il divieto dell’uso di tali fuochi”. (fonte ANSA, Roma Today)