Brad Pitt imita Anthony Fauci: “Trump? Si è preso alcune libertà” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Aprile 2020 12:46 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2020 12:46
brad pitt anthony fauci

Brad Pitt imita Anthony Fauci: “Trump? Si è preso alcune libertà”

ROMA – Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases degli Stati Uniti aveva indicato, ironicamente, Brad Pitt come l’attore che avrebbe preferito lo impersonasse (l’altra opzione era Ben Stiller ndr).

l’immunologo della task force della Casa Bianca contro il coronavirus, è stato accontentato.

Al Saturday Night Live di sabato 25 aprile, l’attore hollywoodiano ha interpretato un Fauci che fa il fact-checking di alcuni dei commenti sul virus più controversi del presidente Donald Trump, con cui il celebre scienziato ha avuto evidenti frizioni sulla gestione dell’epidemia.

Alla fine dello sketch, Pitt si è tolto il travestimento e ha ringraziato Fauci per la sua “calma e chiarezza in questo periodo snervante”.

Fauci-Pitt: “Trump si è preso alcune libertà”.

 “Buonasera, sono il Dott. Fauci – esordisce Pitt nella versione Fauci – Anzitutto, voglio ringraziare tutte le donne americane anziane che mi stanno inviando il loro supporto”.

“C’è stata molta disinformazione là fuori sul virus. E sì, il Presidente si è preso qualche libertà intorno alle nostre linee guida. Quindi stasera voglio spiegarvi che cosa davvero il presidente stava provando a dirvi. E ricordate di mantenere sempre la mente aperta”.

” ‘Avremo un vaccino relativamente presto’, ha detto Trump. Una frase interessante. Se si considera l’intera storia della terra, ok, il vaccino sarà pronto abbastanza presto. Ma se dite a un vostro amico ‘sarò da te in tempi relativamente brevi’ e non vi presentate entro mezz’ora, beh, il vostro amico potrà essere relativamente incazzato”.

E ancora: “‘Abbiamo fatto un grande lavoro e continueremo. Un giorno è come un miracolo, scomparirà’, ha dichiarato ancora Trump’. “Un miracolo potrebbe essere buono, chi non ama i miracoli? – commenta Pitt-Fauci – Ma i miracoli non dovrebbero essere programmati”.

Trump ha inoltre aggiunto ‘Chiunque avrà bisogno di un test, avrà un test. Sono lì. E i test sono bellissimi’. “Ok, due precisazioni – dice Pitt – Non so se descrivere il test come bello, a meno che la vostra idea di bellezza non sia un batuffolo di cotone che solletica il cervello. Inoltre, quando abbiamo detto che tutti possono fare un test, ciò che intendeva dire era quasi nessuno”.

‘Puoi chiamarlo germe, influenza, virus, lo puoi chiamare in molti modi diversi. Penso che nessuno sappia davvero di che cosa di tratta’, ha sentenziato il presidente Usa.

E Fauci, perplesso, ribatte: “Noi sappiamo cos’è”. No comment, poi sull’ipotesi del presidente di iniettare disinfettante contro il Covid o di colpire il corpo con una luce molto potente. Fauci-Pitt si copre la faccia: “So che non dovrei toccarla, ma…”.

Queste, infine, le ultime parole di Fauci: “C’è un’indiscrezione secondo cui il presidente mi licenzierà, ma sentite che cosa dice lui a tal proposito”. 

Il video, a questo punto, mostra Trump che definisce Fauci un “wonderful guy”, ovvero un “ragazzo meraviglioso”. “Quindi sì, vengo licenziato ma fino ad allora starò lì ad esporre i fatti per chiunque stia ascoltando” conclude Fauci. 

In una delle ultime indiscrezioni sul rapporto tra i due, il Washington Post racconta di un Trump che avrebbe chiesto a Fauci: “Perché non lasciamo che il coronavirus inondi il Paese?”.

Trump avrebbe rivolto la domanda al massimo esperto di malattie infettiva negli Usa in una delle prime riunioni della task force della Casa Bianca contro il coronavirus.

La tentazione, la stessa che ebbe anche Boris Johnson, fu quella dell’immunitità di gregge.

“Signor presidente – la risposta di Fauci – morirebbe moltissima gente”. Questa, almeno, è la ricostruzione del Washington Post (fonte: Agi, Today, YouTube).