Brasile-Germania. Fabio Caressa e la “profezia” sulla rimonta Verdeoro VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Luglio 2014 14:42 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2014 15:20
Brasile-Germania. Fabio Caressa e la "profezia" sulla rimonta VIDEO

Brasile-Germania. Fabio Caressa e la “profezia” sulla rimonta

BELO HORIZONTE – Brasile-Germania, minuto 24. La partita è già sul 2-0. Chiunque, anche gli spettatori meno avvezzi alle dinamiche del pallone, hanno capito che si rischia la goleada: cosa che succede, visto che i tedeschi vinceranno per 7-1. Il Brasile è svagato, assente. La Germania è solida, vuole finire l’avversario ferito.

L’hanno capito tutti. Ma  Fabio Caressa, telecronista di Sky, ha in mente un finale diverso e in quel momento si lancia:

«2-0! Porta chiusa in faccia al Brasile! Ma attenzione! Siamo al 24’. E io di partite strane che erano 2-0 e sembravano finite, ne ho viste tante, Beppe [Beppe Bergomi, ndr]. Soprattutto dopo venti minuti 2-0 ne ho viste tante, di partite strane. Attenzione».

Profezia. Incompleta. Perché Caressa non ha neppure il tempo di finire la frase che la Germania fa il terzo gol. Nel successivo momento di imbarazzo, mentre il cronista e la seconda voce Beppe Bergomi dicono qualcosa la Germania segna ancora. A quel punto di rimonte e di “partite strane” non si parla più. Resta la “profezia”, figlia probabilmente della speranza di tenere in qualche vivo il prodotto che si sta vendendo. Ma forse, stavolta, si è davvero esagerato.