Brasile: incendio nel night club, più di 200 morti. Dilma Rousseff piange (video)

Pubblicato il 28 Gennaio 2013 12:50 | Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2013 12:58
Dilma Rousseff piange in tv

Dilma Rousseff nel luogo della strage (foto LaPresse)

SAN PAOLO – E’ di più di 200 morti il bilancio di un incendio divampato in un nightclub di Santa Maria, nel sud del Brasile, durante uno spettacolo pirotecnico. Lo riporta l’Estado di S.Paulo on line. Al momento dell’incendio nel locale c’erano 2000 persone, perlopiù giovani.

Il presidente del Brasile, Dilma Rousseff, ha interrotto la sua visita in Cile ed è rientrata immediatamente in patria per seguire da vicino gli sviluppi relativi al tragico incendio avvenuto a Santa Maria, nello Stato di Rio Grande do Sul. “Voglio dire alla popolazione del Paese e di Santa Maria che in questo momento di tristezza dobbiamo restare uniti”, ha detto la Rousseff, “lo supereremo”.

A quanto pare, il fuoco divampato all’interno della discoteca ‘Kiss’ ”è cominciato dal tetto” del locale. Lo ha detto alla tv ‘GloboNews’ una superstite dell’incendio, Luana Santos Silva. La giovane ha confermato ai media locali che, al momento del rogo, una banda stava suonando dentro il nightclub e che le fiamme sono iniziate ”lentamente”. ”Mia sorella mi ha trascinato verso l’uscita”, ha raccontato la ragazza, spiegando così di essersi salvata.