Brasile, poliziotto calpesta il collo della donna di colore VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Luglio 2020 13:18 | Ultimo aggiornamento: 16 Luglio 2020 13:18
Brasile, poliziotto calpesta collo donna

Brasile, poliziotto calpesta il collo della donna di colore: caso George Floyd?

San Paolo in Brasile. Un ufficiale di Polizia calpesta il collo di una donna di colore ammanettata e distesa a terra. L’uomo la calpesta mentre lei urla tutto il suo dolore.

San Paolo in Brasile, quanto accaduto ha riportato alla mente il caso di George Floyd, il 46enne  morto soffocato a Minneapolis.

Ad ucciderlo è stato un agente di Polizia. E quanto accaduto ha scatenato proteste in tutto gli Stati Uniti.

Il filmato ripreso da alcuni cittadini è uscito in televisione solo in questi giorni e ha sollevato molte polemiche.

Due poliziotti sono finiti sotto accusa.

La donna che viene calpestata ha 51 anni, ha 5 figli, ed è proprietaria di un bar. 

L’agente le schiaccia il collo con un piede. 

Il filmato è stato trasmesso da Globo TV.

I due poliziotti hanno raccontato che erano stati attaccati con una verga di ferro e si stavano difendendo. 

La vittima nega tassativamente questa versione dei fatti.

Polizia brasiliana punta anche la pistola a due uomini che intervengono

Nel video si vede uno  degli ufficiali viene visto puntare la pistola contro due uomini che mostrano agli agenti di non essere armati.

Uno degli uomini si toglie persino la maglietta e si gira per dimostrare che non ha un’arma.

Il filmato subito dopo immortala la scena terribile dell’agente che schiaccia il collo della donna con un piede per bloccarla, eppure è ammanettata ed è distesa a terra. 

Governatore chiede il licenziamento degli agenti

Il governatore dello stato João Doria ha chiesto che entrambi i funzionari vengano licenziati.

Il governatore afferma che tali abusi sui cittadini non sono tollerati.

João Doria ha anche aggiunto che tutti i duemila poliziotti in città ora dovranno avere delle telecamere mentre pattugliano le strade (fonte: Messaggero, YouTube).