California, 14enne è sospettato di aver comprato marijuana: agente lo prende a pugni e lo atterra VIDEO


Pubblicato il 30 Aprile 2020 10:24 | Ultimo aggiornamento: 30 Aprile 2020 10:24
14enne pugni polizia california

California, 14enne è sospettato di aver comprato marijuana: agente lo prende a pugni e lo atterra

ROMA – Un ragazzino di 14 anni preso a pugni e atterrato da un agente di Polizia in California.

Il ragazzino, Elijak Tufono, è sospettato di aver comprato marijuana. L’agente stava ispezionando una zona di Rancho Cordova, città che si trova nella contea di Sacramento, dopo aver ricevuto la telefonata di alcuni residenti che segnalavano lo spaccio di droga e alcol.

L’agente ha avvistato Tufono che si scambiava qualcosa con un adulto e ha provato a chiedere informazioni.

Il giovanissimo ha mentito sulla sua vera età e poi ha tentato di opporre resistenza. 

Il poliziotto, dopo aver visto volare in aria le sue manette, ha deciso di aggredire e atterrare il 14enne in attesa dell’intervento di altri colleghi.

La famiglia del giovane ha denunciato l’operato del poliziotto.

Ora spera che vengano presi provvedimenti contro l’agente: “Mio figlio soffre di una greve sindrome cardiaca – ha detto la madre del ragazzo – Fortunatamente non è successo nulla”.

Secondo l’avvocato della famiglia “questo brutale attacco avrebbe potuto avere conseguenze fatali” ed ha negato che il ragazzo fosse in possesso di marijuana 

Black Lives Matter, il movimento nato all’interno dellacomunità afroamericana, impegnato nella lotta contro il razzismo, ha intanto organizzato a Sacramento una manifestazione di sostegno al giovane (fonte: Dagospia, Daily Mail, YouTube).