Caso Alyazov. Gianni Barbacetto (Fatto) a Gasparri “Fascista”. “E tu cretino”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Luglio 2013 - 11:40 OLTRE 6 MESI FA
Duello tv tra Gianni Barbacetto e Maurizio Gasparri

Duello tv tra Gianni Barbacetto e Maurizio Gasparri

ROMA – Il caso Ablyazov dilaga nei dibattiti, nei bar come in tv e fa salire la tensione tra persone normalmente civili.

In rete c’è uno spezzone di uno scontro verbale su Rai3, trasmissione Agorà, fra il giornalista del Fatto Gianni Barbacetto e il capogruppo dei senatori del Pdl Maurizio Gasparri.

In studio, riferisce Libero,

“si parla del caso Ablyazov e delle presunte responsabilità del ministro degli interni Angelino Alfano. L’aria è tesa. Barbacetto si scalda subito attaccando Alfano e chiedendo le sue dimissioni. Gasparri difende il segretario del Pdl”.

La tensione è percepibile.

“Barbacetto incalza Gasparri e afferma: “Gasparri considera Alfano segretario del Pdl a sua insaputa, e ministro degli interni a sua insaputa, perchè non sa non capisce, non è super prefetto, gli portano via in un paese dittatoriale una donna e una bambina di 6 anni e lui non sa nulla e non risponde politicamente delle azioni che le sue strutture compiono”.

Ancora Gianni Barbacetto:

“In nessun paese succede una cosa del genere, mi spiace per Gasparri che probabilmente proprio per il suo passato di ex fascista, ha un concetto di democrazia piuttosto discutibile”.

Gasparri, la cui mimica, mentre Barbacetto parlava, non lasciava spazio a interpretazioni, scatta:

“Tu non sei ex cretino, tu non sei ex cretino”.

Gianni Barbacetto lo sovrasta con la voce:

“Ti sei offeso per ‘l’ex’? Allora ti dico che sei fascista”.

Gasparri parla:

“Tu non sei ex cretino, tu sei cretino in contemporanea”.

Cerca di mettere pace la conduttrice, poi Gianni Barbacetto riattacca:

“E tu fascista sei o no, allora?”

Gasparri:

“Io non sono fascista, tu sei cretino”.